Potrebbe partire da Savona il test di un rivoluzionario autobus elettrico che si ricarica per induzione elettrica quando l’autista lo ferma sopra una apposita piastra alle fermate e al capolinea senza alcun intervento esterno. E’ l’auspicio di Bombardier, che sta sperimentando un nuovo brevetto esclusivo in Germania ed è in attesa di una gara pubblica nella città ligure per potere testare anche in Italia la innovativa tecnologia. La prossimità del vicino stabilimento dell’azienda a Vado Ligure sarebbe strategico. L’ad di Bombardier Italia Luigi Corradi ha evidenziato oggi il progetto Primove, bus a mobilità elettrica senza fili basato sul principio del trasferimento di energia per induzione. Il bus monta batterie ultraleggere che si ricaricano ogni volta che l’ autista ferma il mezzo sopra apposite piastre elettriche che possono essere sistemate in qualsiasi punto del percorso a secondo delle esigenze. “Non cambia le abitudini di guida nè i tempi di percorrenza – ha detto Corradi – ma riduce consumi, emissioni ambientali e inquinamento acustico”.

In primo piano

Sustainable Bus Awards 2025: ecco chi sono i (14) finalisti

Per sapere chi saranno i tre vincitori dei Sustainable Bus Awards 2025 bisognerà aspettare la premiazione durtante la giornata inaugurale del FIAA di Madrid, in programma nella capitale spagnola dal 22 al 25 ottobre. Nel mentre però sono stati comunicati i 14 finalisti che si contenderanno gli ambit...

Articoli correlati

Autobus di Autolinee Toscane distrutto dalla fiamme

Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito, anche grazie alla prontezza dell’autista. Nella giornata di ieri un autobus di Autolinee Toscane ha iniziato a fumare per poi prendere fuoco e andare completamente distrutto, carbonizzato dalle fiamme. L’incidente è avvenuto lungo la carta de...