Il servizio di collegamento per il Bioparco Zoom di Cumiana, in provincia di Torino, è stato potenziato. Cavourese (Gruppo Autoguidovie), ha infatti ampliato il numero di corse allo scopo di incrociare le necessità delle famiglie e dei loro piccoli che desiderano visitare le molteplici attrazioni del giardino zoologico durante tutto l’anno. 

E così, da domenica 11 giugno recarsi al Bioparco Zoom a bordo degli autobus è ancora più facile. Cavourese, che è l’unico operatore di trasporto pubblico a servire il sito attrattivo, ha infatti attuato una riorganizzazione della propria rete di collegamenti per aumentare le possibilità di spostamento in altre fasce della giornata e nei festivi. 

La linea di Cavourese per il Bioparco Zoom

La Linea 213 è stata arricchita di 8 corse (4 di andata e 4 di ritorno) attive dal lunedì al sabato feriale in tutti i periodi non scolastici (Natale, Pasqua, estate).
I mezzi, che si muovono sempre sulla tratta “Pinerolo/Piscina FS/Bioparco Zoom/Cumiana”, si integrano con il servizio ferroviario metropolitano di Torino mediante la fermata Piscina FS.
I passaggi degli autobus sono stati calcolati in virtù degli orari della linea SFM2 “Chivasso-Torino-Pinerolo” per favorire l’interscambio e quindi l’utilizzo di più mezzi, evitando l’uso del veicolo privato.

I nuovi viaggi della Linea 213 si affiancano alle altre 10 corse già in vigore (5 di andata e 5 di ritorno) nella fascia serale, dalle ore 19:00 alle 00:30, nei soli venerdì e sabato scolastici, prevalentemente utilizzate dagli adolescenti, di età inferiore ai 18 anni e sprovvisti di automobile propria, al fine di accedere a locali e ristoranti per trascorrere le serate in compagnia. Si sono aggiunti, inoltre, altri 4 viaggi festivi (2 di andata e 2 di ritorno) della linea 220 “Barge/Bagnolo/Bibiana/Campiglione F.le/Cavour/Pinerolo/Bioparco Zoom/Torino Porta Nuova/Torino Porta Susa” che consentono il raggiungimento della destinazione dall’asse di Torino e da quello di “Pinerolo/Cavour/Barge”.
Infine, il transito dalle stazioni di Porta Susa e Porta Nuova ha accresciuto le possibilità di fruizione da parte di una maggior platea di utenti interessata a muoversi attraverso soluzioni di mobilità sostenibili dal punto di vista ambientale e innovative sul fronte tecnologico.

I commenti di casa Cavourese

«I recenti interventi effettuati nei confronti del Bioparco Zoom dimostrano la sensibilità di Cavourese alle richieste di mobilità provenienti da un target clienti diverso rispetto al precedente, e che è costituito da genitori e figli, e dal centro, con l’obiettivo di intensificare i collegamenti alla luce di una sempre crescente attrattività – spiega Giovanni Tresoldi, amministratore delegato di Cavourese -. Le novità introdotte hanno dunque la finalità di rivolgersi a quelle famiglie interessate a visitare la location nell’intera annualità e che vogliono godere a pieno dell’esperienza del loro viaggio, in questo caso di natura ludica, avvalendosi dell’efficienza della nostra rete di trasporto e del comfort che offrono i nostri mezzi».

«L’introduzione della nuova linea Cavourese dedicata è una novità di grande importanza per il bioparco – dichiara Filippo Saccà, Direttore Marketing di Zoom Torino -. Da un lato abbiamo la possibilità di offrire un nuovo modo per raggiungerci a chi non ha la possibilità di spostarsi in auto, dall’altro di favorire l’utilizzo di mezzi di trasporto collettivi, che rappresenta per noi l’opportunità di un contributo alla riduzione delle emissioni di CO2 legate agli spostamenti». 

Il biglietto (il cui costo può oscillare in base alla distanza da 1,70 a 4,80 euro) sarà acquistabile direttamente a bordo dall’autista, oltre che nelle rivendite e biglietterie. Per viaggiare sono validi anche gli abbonamenti “Formula” o “Cavourese”. 

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...