Autoguidovie, azienda fra i più importanti player del settore trasporto pubblico locale in Italia, ha firmato un accordo preliminare per l’acquisizione del cento per cento delle quote della Cavourese SpA, realtà piemontese impegnata nei settori del Tpl, delle linee turistiche e del noleggio con conducente.

La Cavourese è impegnata nel settore del trasporto pubblico locale per l’extraurbano di Torino, specificatamente sulle direttrici di Pinerolo, Chieri, Giaveno – Val Sangone oltre ad alcuni servizi nell’area metropolitana di Torino e numerosi servizi di noleggio, per una produzione annua di oltre 6 milioni di chilometri, erogata con 185 mezzi e 195 dipendenti.

Autoguidovie e Cavourese insieme per il Tpl piemontese

Antonio Fenoglio, socio di maggioranza di Cavourese, si dice «molto soddisfatto di questo accordo con Autoguidovie che garantirà la continuità aziendale e la sicurezza per i dipendenti e per i clienti di Cavourese in un periodo molto difficile per il trasporto pubblico locale piemontese e nazionale».

Giovanni Tresoldi, nuovo amministratore delegato della Cavourese, ha dichiarato: «Quello che abbiamo firmato è un accordo preliminare importante che prevede già da oggi una governance con un Consiglio di Amministrazione composto da quattro membri con Antonio Fenoglio presidente». E ancora: «Il Piemonte è un territorio strategico dove siamo già presenti con STN che opera nel bacino novarese. Anche con Cavourese continueremo ad investire sulla transizione energetica per un trasporto più green, sulla formazione dei nostri collaboratori e nella digitalizzazione dei sistemi. Tutto per creare occupazione  e valore nei territori»

«Quello che abbiamo siglato è un accordo strategico in linea con il nostro piano industriale», ha dichiarato Camillo Ranza, presidente di Autoguidovie. Che, in conclusione, ha aggiunto: «La Cavourese, si è sempre contraddistinta per la qualità dei servizi erogati, per l’approccio industriale e per aver creato valore nei territori in cui opera. Elementi distintivi, da sempre, dell’azione di Autoguidovie».

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

26 autobus elettrici targati Karsan per Deva (Romania)

L’elettrificazione delle reti di trasporto della Romania continua a pieno ritmo, anche grazie a Karsan, che ha infatti vinto un appalto per 26 autobus elettrici per la città di Deva. Il costruttore turco aveva già consegnato veicoli elettrici a molte città della Romania e firmato contratti ad ...

Genova, il trasporto pubblico diventa gratuito

Il primo dicembre Genova comincera’ la sperimentazione del trasporto pubblico locale gratuito, a partire al momento dagli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliere) e metropolitana. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco Marco Bucci “e’ incentivare l’utilizzo...