Una delle questioni cruciali per le aziende di trasporto, in questo periodo, è garantire un’adeguata sanificazione dei mezzi. Massimo, Vera e Roberto Locatelli, titolari dell’omonima azienda, hanno trovato una soluzione per rendere gli autobus Locatelli sicuri contro il Covid-19. Questo è stato possibile collaborando con un team di ingegneri della società Axiro di Urgnano, specializzata nella progettazione in ambito automobilistico, aerospaziale e industriale.

Autobus Locatelli sicuri come sale operatorie

Gli ingegneri Ivan Gualtieri e Roberto Papalia hanno ragionato su quanto accade nelle sale operatorie, dove la protezione viene garantita da raggi ultravioletti. Il potere battericida della luce UV-C viene già da tempo utilizzato in vari campi, in particolar modo per sterilizzare ambulatori e dispositivi da laboratorio. Questo grazie alle lunghezze d’onda della radiazione ultravioletta, capaci di modificare la struttura genetica dei microorganismi, impedendo loro di riprodursi o essere dannosi.

Il team ha quindi cercato di adattare questa soluzione a un diverso contesto, trasponendola in questo caso su un autobus. La compagnia Locatelli ha messo a disposizione un proprio mezzo, che ha fatto da prototipo per la sperimentazione.  Centinaia di faretti led sono stati montati sul soffitto dell’abitacolo. Per il viaggio di test, i dispositivi luminosi sono stati azionati al primo giro mattutino e ad ogni sosta al capolinea. L’operazione, attivata dall’esterno dall’autista (senza passeggeri a bordo), in meno di cinque minuti fa uso del potere germicida dei raggi UV-C.

autobus locatelli sicuri

Sanificati al 100%

Dopo mesi di studio e sperimentazione, la sanificazione degli autobus col metodo “sala operatoria” ha dato i suoi frutti. Niente più disinfettanti da passare sulle superfici: gli autobus Locatelli sono assolutamente sicuri grazie ai raggi ultravioletti.

È significativo che il test di questo metodo sperimentale sia avvenuto proprio a Bergamo, le cui immagini sono diventate il triste simbolo della pandemia. Proprio l’immagine di un autobus vuoto e illuminato da luci blu sanificanti potrebbe allora diventare un simbolo di speranza. Gli autobus Locatelli, resi sicuri da questa ingegnosa soluzione, potrebbero essere d’esempio per altri mezzi di trasporto pubblico, come treni o traghetti. Dimostrando come strumenti per la lotta al covid19 possano arrivare spesso dalle collaborazioni più impensabili.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...