Sette autobus Gtt a fuoco. Piromane, nell’occasione, un cinquantenne incensurato. La “colpa” dell’azienda di trasporto pubblico torinese? Aver impedito all’uomo, senza fissa dimora, di salire senza biglietto. È una notizia tra il drammatico e l’assurdo, quella riportata dal quotidiano torinese La Stampa. Nessuno è rimasto ferito.

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

autobus Gtt a fuoco
foto: La Stampa

Il rogo la notte scorsa

Il rogo ha avuto inizio in tarda sera. L’allarme dei passanti è stato lanciato intorno alla mezzanotte. I mezzi, firmati Iveco, erano parcheggiati nel piazzale della stazione ferroviaria di Ciriè, a una ventina di chilometri dal capoluogo piemontese. I vigili del fuoco, riporta sempre La Stampa, sono accorsi da Torino, Nole e San Maurizio. Il fuoco non è stato spento prima delle 2 e mezza di notte. Gli autobus sono stati totalmente divorati dalle fiamme. Ingente il danno economico.

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

autobus Gtt a fuoco
foto: La Stampa

 

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

foto: La Stampa
[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Praticko, QuickBuy conquista (e soddisfa) anche Locatelli Autoservizi

Pratico come…Praticko. Si chiama così il software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato, ideato e sviluppato da Soluzione 1 srl. Nell’autunno del 2021, in piena seconda ondata pandemica, Praticko ha lanciato QuickBuy Stop, soluzione smart pe...

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl, Amts Catania potenzia geolocalizzazione e monitoraggio dei bus

Amts Catania sta potenziando l’intero sistema di geolocalizzazione e monitoraggio dei propri autobus. Gli obiettivi, sono quelli di migliorare l’affidabilità e la tempestività delle informazioni fornite agli utenti sugli orari di passaggio alle fermate, visualizzate sia sulle paline elet...
Tpl