Irizar aggiunge alla gamma l’autobus a gas (anche Lng). Meccanica? Scania. Si parte con l’i4

Irizar aggiunge alla gamma l’autobus a gas e si aggiudica subito una delle gare più ambite del panorama italiano del 2020. L’ultima fatica di Irizar, infatti, ha avuto la meglio nel tender di Tper, nello specifico nel lotto dei Classe II LNG. E lo ha fatto con la gamma i4 realizzata su meccanica Scania. Il gruppo basco, solo il 25 novembre scorso, aveva annunciato il varo di mezzi a gas naturale compresso (CNG) e, elemento ancor più interessante, bus a gas naturale liquefatto (LNG), tecnologia che sino ad oggi era monopolio di  Scania e di Industria Italiana Autobus. Proprio l’azienda guidata da Giovanni De Filippis  presenta a listino versione Classe I e Classe II con motorizzazioni LNG.

Ad inaugurare questo nuovo capitolo sarà l’interurbano Irizar i4 classe II, che consentirà a Irizar di candidarsi come player per il mercato del Classe II a basse emissioni. Alcuni ordini sono già in essere, fa sapere il gruppo. Poi sarà la volta del coach: l’i6 sarà offerto in versione Lng.

autobus a gas irizar i4

Autobus a gas Irizar, i costi di esercizio giù del 35%

 Tra i vantaggi ambientali apportati dagli autobus dotati di questa tecnologia, spiegano da Irizar, vi è una riduzione di CO2 compresa tra il 20 e il 25%, degli NOx fino al 60% e del particolato di oltre il 98%. Oltre a prestazioni termiche superiori rispetto al diesel, vi è anche una riduzione delle emissioni sonore tra 4-5 dB. In relazione al costo di esercizio si stima che la sua riduzione possa arrivare fino al 35%, a seconda del differenziale tra il costo del gas e del diesel. Il costo della manutenzione resta simile a quello di un veicolo diesel convenzionale.

Irizar a gas, il telaio è Scania

I veicoli hanno un’autonomia fino a 500 km nella versione CNG e doppia nelle versioni con tecnologia LNG, garantisce il gruppo.

La gamma dei veicoli a gas comprende i modelli Irizar i4 e Irizar i3le da 12 a 15 metri in versione CNG e Irizar i4, Irizar i6 e Irizar i6Sda 12 a 15 metri in versione LNG, tutti su telaio Scania. Il primo veicolo dotato di questa tecnologia è il modello Irizar i4 classe II, un autobus versatile e ideale come autobus in contesti metropolitani, periferici, per il trasporto scolastico o aziendale.Si tratta di un Irizar i4 versione H, lungo 12.920 m su telaio Scania K320 EB 4X2 E6D CNG. Con i suoi inconfondibili attributi di versatilità, completiamo la gamma delle attuali tecnologie di propulsione disponibili in veicoli integrali o convenzionali su telaio.

Si parte con l’Irizar i4 CNG

Con un peso totale approssimativo di 750 kg., l’autobus a gas Irizar i4 integra 4 serbatoi cilindrici longitudinali di tipo IV CNG, con un volume totale di 1260 dm3 e una capacità di gas approssimativa di 240 kg. Tuttavia, a seconda delle esigenze dell’operatore, può essere dotato di un serbatoio aggiuntivo per aumentare l’autonomia. Include anche un pannello di riempimento con due uscite gas e un manometro. L’integrazione dei serbatoi di stoccaggio preserva l’estetica e l’aerodinamica del veicolo e gli consente di svolgere lo stesso tipo di servizio di un analogo veicolo diesel con ottima tenuta di strada e massima sicurezza, garantisce il costruttore.

Sicurezza ed autobus a gas Irizar

I veicoli sono dotati dello stesso sistema di aria condizionata dei veicoli diesel. L’altezza del soffitto interno, i portapacchi interni e la capacità del bagagliaio sono le stesse della versione diesel. Il conducente dispone di un display di controllo del gas per rispettare tutti i protocolli di sicurezza. Consente di rilevare perdite e monitorare l’avvio del sistema antincendio ad aerosol con additivo all’acqua.

 Questi veicoli sono conformi al Regolamento R66.02 anche con 700 kg di peso extra sul tetto e ai protocolli di sicurezza termica e meccanica, secondo il Regolamento 110.

2020-12-27T10:03:37+01:0025 Novembre 2020|Categorie: AUTOBUS NEWS|
TRAVEL 874x90