Arriva Sadem presenta 6 dei 23 nuovi autobus Iveco Bus Crossway. Prenderanno servizio sulle strade extraurbane della Città Metropolitana di Torino, a partire da settembre 2020.

Arriva Sadem

Angelo Costa, Amministratore Delegato di Arriva Italia

Di seguito, le parole di Angelo Costa, Amministratore Delegato di Arriva Italia.

“Siamo molto orgogliosi di poter presentare questi nuovi autobus moderni ed ecologici. Andranno ad arricchire ancor di più la nostra offerta. Ci troviamo ad operare in un quadro incerto, per l’emergenza sanitaria, ma anche dal punto di vista delle prospettive contrattuali. Nonostante ciò, il Gruppo Arriva ha deciso di effettuare un cospicuo investimento. L’obiettivo è di rendere ancora più attrattivo e sicuro per i passeggeri il servizio offerto”.

Il clima di incertezza ricordato da Costa si riferisce alla proroga del contratto di servizio. Contratto scaduto il 31 dicembre scorso in cui Sadem eroga 12 milioni di chilometri/anno.

Ecco invece le parole di Licia Nigrogno, Rappresentante per il bacino della Città metropolitana di Torino.

«Per noi è centrale investire nel trasporto pubblico. Capisco quando il dottor Angelo Costa parla di ‘quadro incerto’. Stiamo lavorando per il nuovo contratto e per modernizzare il tpl piemontese. Ringrazio il gruppo Arriva per questo investimento che va nella direzione di rinnovare il parco circolante, aumentare il comfort e la sicurezza del passeggero.

Arriva Sadem

Valentina Astori, Amministratore Delegato di Arriva Sadem

L’introduzione di questi nuovi mezzi ci permetterà di migliorare sotto numerosi aspetti – ha dichiarato Valentina Astori, Amministratore Delegato di Arriva Sadem Abbiamo deciso di puntare su veicoli sicuri ed efficienti, che ci permetteranno di affrontare la riapertura delle scuole a settembre e le sfide di questo periodo con maggiore tranquillità e consapevolezza. Abbiamo voluto dimostrare con i fatti di voler essere, per questo territorio, un player serio ed affidabile.

Arriva Sadem

Giorgio Zino, IVECO BUS Business Director South Europe

Il rapporto tra IVECO BUS e Sadem è ormai consolidato nel tempo. Questa fornitura rappresenta una conferma della performance, dell’efficienza e della economicità dei mezzi. Ma, anche, dell’elevato livello di servizio garantito dal full service operato dal nostro concessionario per il Piemonte IVECO Orecchia. Concessionario che svolge l’attività di assistenza tecnica da oltre 80 anni con competenza e capillarità su tutto il territorio

Queste le dichiarazioni di Giorgio Zino, IVECO BUS Business Director South Europe, che ha proseguito:

In questo momento poi, la messa in linea di nuovi Crossway è una bella storia che racconta della caparbia visione del futuro di Sadem e di come IVECO BUS continui ad accompagnare il gruppo Arriva nella crescita e nel rinnovo della flotta con mezzi sempre più tecnologici ed ecologici”.

La configurazione dei Crossway Low Entry è quella da 12 mt di lunghezza, classe I, che permette di ospitare 35 posti a sedere e più di 60 posti in piedi.

L’allestimento prevede la presenza di un pianale ribassato anteriormente con gradini dalla porta centrale al posto multiplo posteriore, per facilitare l’ingresso al bus a tutte le categorie di passeggeri.

Si tratta di veicoli euro VI con motore Tector 7 Euro 6 Step D – 6.700 cc, da 320 CV e cambio automatico ZF ECOLIFE, dotati delle più moderne tecnologie in materia di inquinamento e di comfort per il passeggero. Inoltre, hanno sollevatore per passeggeri con ridotte capacità motorie, aria climatizzata per passeggeri e autista, vetri oscurati e impianto automatico antincendio nel vano motore.

12 metri di lunghezza anche per la versione Normal Floor dei Crossway. Un autobus di classe II con una capienza pari a 49 posti a sedere e 22 in piedi. Permette l’accesso agevolato tramite un pianale rialzato di 860 mm con 3 gradini e un incarrozzamento dei passeggeri disabili più semplice dalla porta centrale attraverso il sollevatore elettro-pneumatico.

Anch’essi Euro VI, possono contare su un motore Cursor 9 da 360 CV, step D, e cambio automatico, oltre alle dotazioni tecnologiche in termini di sicurezza, comfort a bordo per tutti gli ospiti e rispetto dell’ambiente presenti anche nella versione Low Entry.

Arriva Sadem

L’introduzione di questi 23 nuovi autobus, per un investimento complessivo di circa 5 milioni di euro, rappresenta un forte segnale sull’impegno che Arriva Sadem pone sia verso il tema della sicurezza. In particolare, nel contrasto all’emergenza sanitaria e verso l’ambiente, introducendo veicoli moderni e soprattutto ecologici.

Due i modelli su cui Arriva Sadem ha deciso di puntare per la ripartenza: Iveco Crossway Normal Floor, concepito per il trasporto interurbano e scolastico, e Iveco Crossway Low Entry, un veicolo adatto per il trasporto passeggeri a corto e medio raggio.

Arriva Sadem

Arriva Sadem mette al primo posto i passeggeri, dando enfasi a uno dei valori del Gruppo Arriva: Great Customer Experience.

Non solo gli investimenti per i nuovi veicoli, ma anche attività e azioni mirate alla sicurezza e all’agevolazione per l’utenza che l’azienda ha studiato durante la fase di lockdown, senza mai fermarsi:

  • Kit anti covid con mascherine e gel igienizzante per le linee commerciali
  • Procedura di richiesta voucher abbonamenti per i mesi non utilizzati durante il lockdown
  • Digitalizzazione nella procedura di acquisto degli abbonamenti
  • Implementazione del nuovo servizio Ufirst “salta coda”, per prenotare l’appuntamento allo sportello senza creare assembramenti.

Un ulteriore passo, da parte di Arriva Sadem, nel percorso di miglioramento degli standard qualitativi del servizio erogato nella provincia di Torino, nell’ottica di rendere il trasporto pubblico sempre più efficiente, attrattivo e sicuro.

Arriva Sadem

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...