Industria Italiana Autobus e Caetano Bus insieme per l’idrogeno. Il costruttore italiano e la casa madre portoghese, infatti, uniscono le rispettive forze per la produzione e al commercializzazione sul mercato italiano di Classe I a idrogeno basati sulla tecnologia Toyota Fuel Cell e su un sistema H2.City Power Kit sviluppato dal costruttore portoghese. L’annuncio ufficiale è arrivato in occasione della giornata inaugurale di Next Mobility Exhibition.

Entro la fine del 2022, IIA commercializzerà gli autobus a idrogeno prodotti da CaetanoBus, in co-branding con Toyota, mentre dal 2024 IIA inizierà la produzione diretta di autobus per il mercato italiano e internazionale equipaggiati con l’H2.City Power Kit sviluppato da CaetanoBus.

L’H2 City Power Kit di CaetanoBus

L’H2.City Power Kit è un modulo progettato da CaetanoBus per un sistema di controllo dell’energia dell’idrogeno che utilizza il modulo Fuel Cell di Toyota, la batteria LTO e i serbatoi di idrogeno per ottimizzare la generazione di energia dall’idrogeno, che sarà poi fornita alla catena cinematica in base alle esigenze del veicolo. L’H2.City Power Kit consente di ottenere un idrogeno di prima classe a basso consumo e ad alta durata.

Il presidente e amministratore delegato di IIA, Antonio Liguori, ha spiegato: «IIA raccoglie la lunga eredità dell’industria italiana del trasporto collettivo. Un’eredità che risale al 1919, che si è sempre caratterizzata per l’attenzione alle esigenze del Paese e per l’evoluzione tecnologica. Oggi, come in passato, continuiamo a perseguire gli obiettivi della transizione ecologica».

Per CaetanoBus, questa partnership è un passo importante per entrare in un altro mercato europeo, con una crescita consistente nell’adozione di modalità sostenibili di spostamento delle persone. Patrícia Vasconcelos, Ceo di CaetanoBus, riconosce che «in termini di mobilità, l’Italia è un Paese che ha cercato di adottare misure volte a decarbonizzare l’economia, con un focus sui trasporti in linea con le attuali tendenze della sostenibilità ambientale. IIA è il partner giusto perché condividiamo la stessa visione volta a creare una società a emissioni zero grazie alle nostre tecnologie innovative comuni».

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

FNM completa l’acquisizione dell’80% di Virdis Energia

Ferrovie Nord Milano ha sottoscritto il contratto per l’acquisizione dell’80% di Viridis Energia, produttore indipendente di energia elettrica, da Lagi Energia 2006 Srl e Hnf spa, in esecuzione dell’offerta vincolante firmata lo scorso 16 gennaio. Il corrispettivo per l’acquisizione della partecipaz...

Temsa, +75% di vendite in Europa nel 2023

Le vendite di Temsa in Europa sono aumentate del 75% nel 2023, toccando quota 3.391 unità, con una crescita del fatturato del 252% nel periodo 2020-2023. Il costruttore di Adana, dalla fine del 2020 sotto l’ombrello della joint venture Sabancı Holding-PPF Group, dichiara di aver chiuso il 2023...

ZF Commercial Vehicles Solution apre nuovi stabilimenti in India e USA

La divisione Commercial Vehicle Solutions di ZF in data 14 febbraio ha inaugurato uno stabilimento a Oragadam, in India, dove verranno prodotti anche componenti elettrici per i mercati indiano e asiatico. Oragadam è il 19° stabilimento ZF situato nel subcontinente indiano; oltre ai componenti del te...