volvo
TRAVEL 874x90

Anav, con la collaborazione di UNI (ente italiano di normazione), ha redatto un protocollo che stabilisce la prassi di riferimento per accompagnare il ritorno alla normalità del noleggio con conducente dopo l’emergenza Covid.

“Il settore dei bus turistici è sempre stato in regola con le norme anti-covid e adesso queste stesse norme diventano una prassi di riferimento ad hoc grazie ad un intesa con UNI”. Così Giuseppe Vinella, presidente di Anav, l’associazione del trasporto di passeggeri con autobus aderente a Confindustria e Federturismo, dopo aver firmato un protocollo con l’ente italiano di normazione che mette a punto un modello organizzativo per rispondere alle esigenze di sicurezza e tutela della salute di lavoratori, dei clienti, dei fornitori e in generale degli stakeholder esterni.

Bus turistici sempre in regola con le norme anti-Covid

La prassi di riferimento, partendo dal protocollo anti-contagio elaborato a livello associativo da Anav, individua le misure di prevenzione da adottare sia nell’organizzazione dell’attività aziendale che nella fase di esecuzione dei servizi di trasporto: comunicazioni ed obblighi di dipendenti e personale viaggiante, informazioni e comunicazioni alla clientela, comportamenti a bordo dell’autobus, pulizia e sanificazione di ambienti di lavoro e mezzi. 

“Viaggiare in autobus in tutta sicurezza grazie ai protocolli anti-Covid, già adoperati da tempo da Anav,  – spiega Vinella – garantisce la fruibilità in sicurezza dei servizi di noleggio autobus con conducente e le misure redatte nel documento sono chiare e precise sia in termini di organizzazione delle strutture e dei servizi, sia di formazione degli addetti e di comunicazione ai clienti. La sfida imposta dall’attuale fase di emergenza sanitaria  – prosegue – impone contromisure adeguate ed è per questo che la nostra associazione, con la preziosa collaborazione di UNI, ha portato all’elaborazione di linee guida, la prassi di riferimento UNI/PdR 95.6:2021  che, nel rispetto delle prescrizioni del Governo, accompagneranno l’auspicato ritorno alla normalità dopo l’emergenza Covid». Il documento è liberamente scaricabile dai siti UNI e Anav.

“Con questa Prassi – dichiara il presidente UNI Piero Torretta – vogliamo offrire un aiuto concreto per la sicurezza dei lavoratori del comparto turistico e,  nel caso specifico,  anche dei viaggiatori che utilizzano gli autobus turistici. Le prassi sono documenti in cui le regole vengono sviluppate dagli operatori che operano nel settore e che apportano la loro competenza al fine di uniformare i riferimenti per coniugare la competitività delle imprese con la salute e sicurezza delle persone. Solo così si possono costruire le basi per il rilancio di un settore che è strategico per il nostro Paese ma è purtroppo tra i più penalizzati dall’emergenza Covid-19.”

TRAVEL 874x90

In primo piamo

Articoli correlati

Consip, ecco i contendenti ai 1.000 bus

di Roberto Sommariva Consip, era prevedibile. Una gara così importante non poteva andare deserta, soprattutto vista la situazione di mercato. E infatti in molti, già da tempo, avevano scommesso sul ‘tutto esaurito’. E tutto esaurito è stato. Mille autobus, otto lotti e tanti (troppi?) co...

Atak elettrico a guida autonoma: l’evento reveal

È stato presentato oggi in anteprima, in diretta online, il nuovissimo Atak elettrico a guida autonoma, progetto pilota dell’azienda Karsan. Si tratta di un’innovazione importante in direzione di una mobilità sempre più sostenibile. Il mondo sta cambiando ed è responsabilità di tutti migliorarlo per...