alp-transit-monte-ceneri

Il passaggio dell’intero traffico meri della Svizzera dal trasporto su gomma a quello su rotaia si avvicina. È stato infatti abbattuto l’ultimo diaframma di roccia della galleria di base del Monte Ceneri, che costituisce il collegamento con la nuova linea del Gottardo, parte del programma “Alptransit” per spostare il traffico merci svizzero interamente su rotaia. Lo scavo, che prevede la realizzazione di due gallerie parallele lunghe circa 15 chilometri, è stato realizzato dal gruppo Condotte Spa, società che si è aggiudicata l’appalto nel 2009 per 1,2 miliardi di franchi svizzeri. L’operazione, conclusasi con un anno di anticipo rispetto al cronoprogramma, è stata portata avanti da Alptransit, società delle Ferrovie Federali Svizzere, che si è detta soddisfatta del traguardo raggiunto con così largo anticipo. La galleria del Monte Ceneri, che collega Lugano con Bellinzona, rappresenta un’importante passaggio nella realizzazione del corridoio Genova-Rotterdam, soprattutto per lo sviluppo strategico del sistema ferroviario svizzero e di quello europeo.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...