Altri 16 autobus ibridi a due piani Enviro400H entreranno in circolazione sulle strade di Londra entro la fine di questo mese con la livrea di Abellio, mentre 39 veicoli del medesimo modello sono stati consegnati a Go Ahead. Due commesse mettono i due piani ibridi realizzati da Alexander Dennis con Bae sotto i riflettori.

autobus ibridi alexander dennis enviro400h

Abellio e Go Ahead, vai con gli Enviro ibridi

Abellio è di proprietà del gruppo ferroviario olandese Nederlandse Spoorwegen, con attività nel trasporto su gomma in Germania e in Regno Unito. Gestisce corse di tpl nella capitale inglese in accordo con Transport of London, e ha una flotta di 750 autobus. Alla quale si aggiungeranno presto 16 ibridi Enviro400H a due piani. Il medesimo modello consegnato in 39 unità a Go Ahead. I veicoli sono equipaggiati con tecnologia ibrida di Serie-E realizzata da Bae Systems. Un rapporto, quello tra Adl e Bae, che dura dal 2008 e ha permesso di “sfornare” oltre 1.300 Enviro400H ibridi per Londra e altre città inglesi. Niente batterie ma ultracapacitori in grado di ottimizzare la resa del motore diesel, che interviene alla stregua di un generatore per produrre energia e attivare il motore di trazione elettrico a magneti permanenti. Risultato? La manovre di accostamento e ripartenza alle fermate avvengono col motore termico spento, con ricadute positive in termini di silenziosità ed emissioni.

autobus ibridi alexander dennis enviro400h

Enviro400H ibrido: autobus ultra low emission

Questa ultima generazione di autobus ibridi ha incassato la certificazione “Ultra Low Emission Bus” grazie a una riduzione di gas serra rispetto al convenzionale autobus a gasolio nella misura del 37 per cento. Una certificazione che gli consente di inserirsi nel piano di finanziamento da 48 milioni di sterline approvato dal Department for Transport. L’Enviro400H con tecnologia ibrida di Serie-E ha mostrato una riduzione dei consumi di gasolio del 6 per cento. Go Ahead ha già 245 Enviro400H in flotta, «un esperienza che ci ha dato la fiducia necessaria per formulare un ordine ampio per la nuova versione Serie-E, di cui non vediamo l’ora di sperimentare i miglioramenti in termini di efficienza e costi di gestione», ha affermato l’engineering director di Go Ahead London Richard Harrington.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Asf Autolinee presenta i primi due elettrici targati BYD

La svolta elettrica di Asf Autolinee. Nella mattinata di oggi (martedì 20 febbraio, ndr) al Tempio Voltiano di Como – e non poteva esserci location più azzeccata, visto che è stato il genio di Alessandro Volta a inventare la pila – sono stati presenti i primi due autobus elettrici della ...

Cinque Iveco Bus E-Way per ASM Taormina

Una nuova consegna, tutta elettrica, per Iveco Bus, che ha fornito cinque E-Way ad ASM Taormina. Con una lunghezza di 9,5 metri, gli E-Way sono in grado di trasportare fino a 65 passeggeri, con 17 posti a sedere e 48 in piedi. Gli autobus presentano un’autonomia giornaliera di 420 chilometri e...

Sei autobus elettrici per il tpl di Campobasso

Ci siamo…quasi. Nei prossimi giorni entreranno in servizio per le strade di Campobasso sei nuovi autobus elettrici. Gli e-bus, da quanto riportato dall’Ansa, sono stati acquistati dal capoluogo del Molise grazie alle risorse messe in campo dal Piano Nazionale di ripresa e resilienza per ...