AIR Campania ha testato per la prima volta ad Avellino un bus di ultima generazione ad emissioni zero. Si tratta dell’E-Way di Heuliez modello GX137 Full Electric, messo a disposizione dell’azienda regionale di Tpl da Iveco, dotato di un motore Siemens IDB2016 sincrono trifase da 160 kW, con batteria di trazione Forsee Power.

L’E-Way per Air Campania, in dettaglio

L’Heuliez GX137 garantisce un’autonomia di 350 chilometri. I tecnici di AIR Campania, con a capo l’ingegnere Carmine Alvino, hanno simulato un intero servizio urbano in città, con zavorre del peso di 3 tonnellate (circa il 60% della capienza prevista), su un percorso di linea con andamento altimetrico variabile, caratterizzato da tratti pianeggianti e in salita, oltre ad un test su strada a scorrimento veloce, per un totale di 35 chilometri percorsi con un consumo del 10% della carica di batteria.

Air Campania E-Way

La versione da 9,5 metri provata ad Avellino ha una capienza di circa 60 passeggeri, di cui 16 seduti e garantisce accessibilità a tutte le categorie di utenti con assistenza in fase di salita e discesa.

La sicurezza è assicurata dai sistemi EBS e ABS con ASR, oltre ad essere conformi alla normativa europea antiribaltamento. In più sono dotati di schermi integrati per le informazioni e soluzioni di videosorveglianza.

«Ringrazio Iveco per la possibilità che ci ha offerto di testare su strada questo modello full electric. Andare verso la mobilità sostenibile significa rendere sempre più efficiente il Tpl, ma soprattutto diminuire gli impatti ambientali e sociali nelle città». Queste le dichiarazioni dell’Amministratore Unico di Air Campania, Anthony Acconcia, che ha voluto prendere parte al test confermando «l’impegno dell’azienda di andare verso la mobilità green. Grazie alla Regione Campania è stato avviato il piano di transizione ecologica delle flotte. Tra i 198 nuovi bus assegnati ad AIR Campania, tutti a basse emissioni, ci sono anche dei modelli elettrici che saranno utilizzati nei circuiti urbani».

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Vicenza sceglie i LightTram Hess: le prime consegne nel 2027

Vicenza ha fatto la sua scelta: Hess. Sarà infatti il costruttore svizzero, con sede a Bellach, a fornire a SVT di Vicenza 16 bus elettrici, che saranno acquistati grazie ad un contribuito di 19 milioni di e concesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le consegne inizieranno ad otto...

Ecco l’interurbano Volvo 8900 Electric: sarà pronto nel 2025

Volvo Buses ha alzato il sipario sull’autobus interurbano Volvo 8900 Electric, estendendo così la propria offerta europea di mobilità elettrica anche ai profili di missione in Classe II. Le prime versioni del Volvo 8900 Electric saranno disponibili in “mercati europei selezionati nel cor...

Rampini consegna gli Eltron con pantografo a Tper Bologna

Si rinnova l’impegno di Tper Spa, che da tempo ha abbracciato la sfiida della transizione energetica: l’ammodernamento della flotta sta proseguendo spedita, nel nome del “mix energetico”. Oggi è stato nuovamente il giorno dell’elettrico: nella cornica di Piazza Maggiore...

Rampini consegna un Eltron a Sasa per il tpl di Merano

Il primo Rampini per Sasa. L’autobus elettrico – gli 8 metri a batteria dell’Eltron – sarà presto in servizio sulle linee 6 e 236 dell’operatore altoatesino, a Merano. Un altro passo verso un futuro a basse emissioni nel trasporto pubblico locale di Bolzano e provincia....