Dal prossimo weekend, anche la città di Varese avrà il suo autobus turistico: si chiamerà “Tourist Line” e accompagnerà i turisti, gratis, dalle ville al Sacro Monte, toccando tutti i punti di interesse della città. 

Varese, l’autobus turistico per girare gratis in città

L’autobus turistico di Varese, che porterà gratis i turisti in visita alla città, inizierà le sue corse domenica 13 giugno alle ore 9.36 dalla Stazione FS. L’autobus utilizzato è un veicolo ibrido, di dimensioni contenute per poter percorrere anche le strette strade di Biumo Superiore, e avrà una capienza di 85 posti (ora ridotti del 50% in virtù delle norme anti-covid). Il percorso comprenderà 9 fermate, per un tragitto di circa un’ora. I viaggiatori potranno scendere a qualunque fermata e quante volte desidereranno, così da visitare ogni attrazione: un’ora dopo troveranno lo stesso pullman a raccoglierli, che tornerà nel medesimo punto dopo aver effettuato l’intero giro.

Il percorso comprenderà anche due grandi parcheggi – quello dell’Ippodromo e quello dello stadio – che faciliteranno la logistica di chi non vorrà lasciare la propria auto in centro e inizierà invece la gita da un punto diverso dell’anello. 

L’autobus trasporterà dunque i visitatori dalle stazioni alle varie tappe turistiche della città, all’insegna dell’arte, della cultura e della natura. Per esempio le ville: Villa Mylius, Villa Panza e Ville Ponti, Villa Toeplitz, Villa Recalcati e Villa Baragiola. Ma anche il Sacro Monte, il Castello di Masnago e i Giardini Estensi.

La proposta si servirà anche di contenuti multimediali. Sulla fiancata dell’autobus saranno infatti disegnati dei qr code: inquadrandoli con il proprio cellulare, si potrà aprire una mappa virtuale che conterrà informazioni relative a ogni tappa.

Il commento sull’iniziativa

«Vogliamo far capire a tutti che la nostra città ha diversi punti di interesse – ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Varese Fabrizio Lovato, durante la presentazione odierna dell’iniziativa – E questo progetto intende essere uno strumento in ausilio sia dei nostri operatori del turismo che dei cittadini, che potranno così “riscoprire” la loro città in modo comodo e organico».

Una svolta anche per il sindaco Davide Galimberti, presente al tour inaugurale: «Varese ha tanto da dare e lo vuole dimostrare. Mi auguro che la gratuità sia uno stimolo in più anche per i varesini».

In futuro l’offerta potrebbe ampliarsi, sia estendendo l’iniziativa anche al sabato (per ora funzionerà solo la domenica), sia aumentando le corse, sia comprendendo altri punti di interesse (il lago di Varese, per esempio, oggi escluso). Ma tutto dipenderà dalla risposta che daranno turisti e varesini.

In primo piano

Articoli correlati

Trasporto pubblico molisano, una giornata storica

“Una giornata storica per il trasporto pubblico molisano”: cosi’ i sindacati di categoria di Cgil, Cisl, Uil, e Ugl a margine della sottoscrizione del primo verbale di accordo “del nuovo millennio” che introduce la contrattazione aziendale in Atm (Azienda trasporti moli...
Tpl

Trasporto extraurbano in Alto Adige: presentate 44 offerte

L'8 giugno è scaduto il termine per presentare le offerte e partecipare al bando per l'affidamento in concessione dei servizi di trasporto pubblico extraurbano con autobus di competenza della Provincia di Bolzano. In totale sono state 44 le offerte per i 10 lotti in cui era suddiviso il bando.
Tpl