image

Il Regno Unito si appresta a mettere a segno un nuovo traguardo nel trasporto pubblico, in particolare nell’ambito della bigliettazione elettronica. A breve distanza dall’accordo siglato dai cinque più grandi operatori nazionali per creare un unico sistema integrato di pagamento delle tariffe a beneficio di 15 milioni di viaggiatori, le grandi aziende di trasporto, quelle indipendenti e quelle municipali hanno confermato il loro impegno per dotare i 32mila autobus in circolazione per tutto il Regno Unito con dispositivi in grado di accettare paramenti contacless entro sei anni. Il numero delle carte con questa tecnologia è aumentato del 40% nell’ultimo anno toccando quota 76 milioni. I tempi sono quindi maturi per introdurre i pagamenti elettronici anche nel trasporto pubblico. Niente più biglietti cartacei o tessere elettroniche: chiunque potrà acquistare il titolo di viaggio a bordo dei mezzi avvicinando il proprio bancomat o la propria carta di credito al lettore contactless. Robert Montgomery, Direttore Generale di Stagecoach e Presidente del gruppo che si occupa del progetto ha dichiarato che si tratterà del più grande progetto di smart ticketing in tutta la Gran Bretagna.

Articoli correlati

Optibus apre una nuova sede a Roma

Optibus ha annunciato oggi l’apertura di una nuova sede nell’Europa meridionale a Roma, in Italia. Piattaforma di intelligenza artificiale cloud-native nata a Tel Aviv nel 2014 – e ora utilizzata in oltre mille città in Europa, America (del Sud e del Nord, dove ha appena acquisito Trilli...