NewDailyMinibus_Iveco (2)

Iveco ha presentato la nuova generazione del Daily declinata in versione Euro VI. Oltre alle inedite motorizzazioni, più sostenibili e con consumi carburante ridotti dell’8 per cento rispetto alle versioni Euro VI, il mini di casa Iveco si arricchisce di nuove tecnologie, si rifà il trucco e promette una riduzione del 12 per cento in termini di costi di manutenzione. Ma non solo. A ridursi è anche il rumore in cabina che scende di ben 4 Decibel mentre l’ergonomia e comfort aumentano.

Sotto la lente il sistema Daily Business Up che consente all’autista di connettere, tramite un’applicazione, il proprio tablet o smartphone al veicolo così da monitorare, gestire e pianificare decine di operazioni utili all’aumento della produttività. Anche per le versioni Euro VI è disponibile l’Hi-matic, un cambio automatico che garantisce un miglior comfort di guida e una riduzione dei consumi (il cambio meccanico a sei marce è comunque disponibile). Ventata di nuovo anche in tema di design con una mascherina anteriore con quattro profili che si raccordano ai fanali e con un retro che fa sue inedite modanature.

 

In primo piano

Energy Mobility Solutions, la bussola di Iveco Bus per guidare i clienti verso la transizione energetica. L’intervista a Federica Balza, Sales Infrastructure Engineer

Si chiama Energy Mobility Solutions ed è il modello di business per la mobilità elettrica messo a punto da Iveco Bus per supportare gli operatori nella transizione energetica, offrendo una soluzione chiavi in mano su misura, dalla progettazione dei veicoli e delle relative installazioni alla loro re...

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News