screen-shot-2016-09-23-at-09-59-29

Diciamola tutta, la IAA di Hannover è il Salone dei camion e gli autobus, costretti in un angolo, sono chiamati a interpretare la parte delle comparse. Che cosa si è visto? Poco, se non nulla. A tenere alta la bandiera del mondo bus hanno pensato il gruppo Man che ha messo sul piatto il nuovo Tourliner e Iveco bus che ha colto l’occasione per la presentazione ufficiale dell’Evadys. A ruota il gruppo Daimler con il bus del futuro, Vdl con il Futura ‘small’ e Solaris con l’Urbino 12 Cng. Per il resto? Camion. Giustamente, ci mancherebbe altro. Ma il popolo dell’autobus si aspettava qualcosa di più. Cosa? Il Classe II di casa Volvo, il 531 di mamma Setra e il turistico della turca Otokar? O l’annuncio di qualche accordo commerciale-industriale che ormai non è più un segreto per nessuno. Tutto rimandato. Bisognerà aspettare il 2017. Ormai manca poco.

 

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News