Schermata 2016-01-28 alle 16.41.39

A partire dal 31 marzo FlixBus, il gestore degli ormai famosi autobus verdi, sbarcherà anche in Spagna, collegando la città di Barcellona con la Francia e l’Italia due volte al giorno. Questo primo collegamento rappresenta però solo l’inizio delle attività in terra iberica: entro aprile saranno inaugurati nuove tratte tra la Cataluña e la Germania, mentre a breve il servizio sarà esteso anche ad altre città spagnole. Si amplia così la rete internazionale di FlixBus che offre 700 destinazioni in oltre 18 paesi. Con l’inizio della primavera anche i viaggiatori spagnoli potranno sfruttare l’amplio network di destinazioni che l’ex start-up mette a disposizione: sono infatti 80 mila i collegamenti giornalieri in Europa, utilizzati da oltre 20 milioni di passeggeri nel 2015. Per lo sbarco in Spagna FlixBus utilizzerà lo stesso approccio già collaudato nel resto dei paesi europei dove ha lanciato le proprie attività, ovvero mettendo a disposizione biglietti economici, autobus moderni con un’elevata dotazione tecnologica e un supporto operativo all’altezza delle esigenze dei propri clienti.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati