Busitalia battezza sette nuovi autobus in Umbria. La cerimonia si è tenuta ieri mattina (lunedì 13 febbraio) a Perugia, ed è il primo passo di un rinnovo della flotta in forza al servizio di tpl della regione. Entro giugno l’azienda si è impegnata ad acquistare altri 13 autobus, mantenendo successivamente un ruolino da 50 nuovi autobus all’anno a partire dalla seconda metà del 2017. Un obiettivo illustrato dall’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella.

Sei Citaro e un Setra

Sei nuovi mezzi su sette sono Classe I: si tratta di Mercedes Citaro equipaggiati con due posti per disabili e una pedana manuale. Vi possono trovare posto fino a 111 persone (27 a sedere). Il settimo è un Setra destinato al trasporto extraurbano, e può ospitare 65 passeggeri seduti e 32 in piedi. Sono tutti veicoli alimentati a gasolio, con motorizzazione di ultima generazione Euro VI. L’investimento è a carico dell’azienda delle ferrovie, ha affermato il direttore regionale Velio Del Bolgia. Quelli che arriveranno a partire dalla seconda metà dell’anno, invece, saranno cofinanziati per il 40 per cento dal ministero. La campagna acquisti è volta a svecchiare il parco mezzi ereditato da Busitalia: «Abbiamo ereditato 650 autobus di cui 250 urbani, in parte obsoleti – sempre Del Bolgia -. In questi due anni e mezzo, in accordo con la Regione e grazie all’integrazione con Trenitalia, abbiamo ottenuto ottimi risultati e complessivamente stiamo dando servizi migliori rispetto al passato, ma vorremmo fare ancora di più».

Evasione tariffaria: si cambia

Nell’occasione il direttore regionale della società di Fs ha fornito i dati sull’evasione tariffaria: «Abbiamo scelto di non ricorrere ai tornelli, ma di coinvolgere il personale e l’evasione è scesa da oltre il 6 per cento a circa il 4 per cento. Un risultato significativo, lavoreremo per ridurre ancora il numero di chi non paga il biglietto». Ora ad attendere il rilancio c’è Salerno: subentrata a Cstp, Busitalia ha promesso un rinnovo in grande stile della flotta (cinquanta bus nuovi in due anni).

(foto: Umbria24)

 

Articoli correlati

Un nuovo Iveco Crossway per il tpl di Loano

Tpl Linea ha dato il benvenuto al nuovo Iveco Crossway che va così ad arricchire e ringiovanire la flotta. I 10,5 metri del Classe II rappresenta infatti un altro tassello nel rinnovo e nella modernizzazione dei bus in circolazione per il servizio di trasporto pubblico locale nel savonese. Per l’ope...

Bergamo, il piano di efficienza energetica per le infrastrutture del tpl

Un Pal per il tpl. Il Comune di Bergamo, infatti, ha lanciato nei mesi scorsi un Piano di azione locale per affrontare le problematiche (e le opportunità) dell’elettrificazione e dell’integrazione delle fonti rinnovabili nelle infrastrutture del trasporto pubblico locale in città. Obiett...
Tpl

Mezzi gratis per gli studenti? Regione Lombardia dice no

Niente mezzi gratis per studenti e studentesse della Lombardia perché la maggioranza in consiglio regionale ha bocciato una mozione (presentata dalla minoranza capeggiata dal Partito Democratico) che voleva introdurre la gratuità dei mezzi di trasporto pubblico per gli studenti di ogni ordine e grad...