«Gli autobus urbani continueranno a elettrificarsi a un ritmo sempre più rapido e supereranno il 60% delle vendite già entro il 2030, raggiungendo l’83% entro il 2040», si legge nell’ultimo Electric Vehicle Outlook 2024 di Bloomberg New Energy Finance (BNEF).

Oggi gli autobus urbani, stimati in 3,4 milioni in tutto il mondo, non emettono più dell’1% delle emissioni di CO2 del trasporto stradale a livello globale. Si prevede che gli autobus elettrici rappresenteranno l’86% della flotta globale nel 2050. Secondo gli analisti di BloombergNEF, il segmento è «quasi sulla buona strada: sono necessarie piccole misure aggiuntive» per quanto riguarda il livello di intervento politico necessario per raggiungere l’obiettivo delle emissioni zero, che prevede una quota di ZEV del 100% entro il 2050.

autobus urbani elettrici

Bloomberg New Energy Electric Vehicle Outlook 2024

Il rapporto evidenzia come la spinta globale verso la decarbonizzazione abbia acquisito una trazione significativa nel settore dei veicoli commerciali, in particolare nel segmento del trasporto pubblico. Come già accennato, il rapporto evidenzia che entro il 2030, oltre il 60% delle vendite di nuovi autobus urbani sarà elettrico in tutto il mondo, con un’impennata fino all’83% entro il 2040. Questo cambiamento è particolarmente evidente nelle regioni con politiche ambientali rigorose e un solido sostegno governativo, come la Cina, l’Europa e diverse città degli Stati Uniti.

La Cina è in testa al mercato globale dell’adozione di autobus elettrici, a testimonianza delle sue politiche aggressive e degli ingenti investimenti in infrastrutture per veicoli elettrici. I Paesi europei stanno seguendo l’esempio, spinti dagli obiettivi dell’Unione Europea in materia di emissioni di CO2, che impongono riduzioni significative delle emissioni di gas serra nei settori dei trasporti.

Potrebbe interessarti

Autobus elettrici: la crescita delle batterie LFP

Il panorama delle batterie per i veicoli elettrici, in particolare per gli autobus, sta subendo una trasformazione significativa, guidata dai progressi tecnologici e dalle dinamiche di mercato. Le batterie al litio-ferro-fosfato (LFP) sono in prima linea in questo cambiamento, guadagnando importanza grazie alla loro maggiore sicurezza, ai cicli di vita più lunghi e ai costi inferiori rispetto alle tradizionali batterie agli ioni di litio.

«Nel mercato cinese, i prezzi delle celle EV al litio-ferro-fosfato (LFP) sono stati in media di 53 dollari/kWh tra gennaio e aprile 2024, con un calo del 44% rispetto all’anno precedente. La capacità di produzione di batterie prevista in Cina è pari a quasi sette volte la domanda entro il 2026», si legge nel rapporto. Secondo BloombergNEF, «la chimica LFP raggiungerà oltre il 50% del mercato globale degli EV per passeggeri entro i prossimi due anni. Il nichel e il manganese sono tra i maggiori sconfitti dai progressi delle batterie LFP».

Di conseguenza, il fabbisogno previsto di nichel e manganese nelle batterie EV è stato rivisto al ribasso in modo significativo, riflettendo il crescente dominio delle batterie LFP sul mercato: «Il consumo di nichel nelle batterie agli ioni di litio raggiungerà 517.000 tonnellate metriche nel 2025, mentre il manganese 131.000 tonnellate metriche. Si tratta di valori inferiori del 25% e del 38% rispetto alle nostre precedenti stime di EVO 2023, rispettivamente per il nichel e per il manganese, a causa del passaggio a prodotti chimici a basso costo».

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News