ataf

Tutti esclusi e nessun vincitore. Il Tar ha annullato la gara sul tpl toscano indetta dalla Regione, vinta da Autolinee Toscane e impugnata dal concorrente Mobit. La sentenza è arrivata oggi. I giudici amministrativi hanno accolto sia il ricorso principale di Mobit (consorzio di cui fanno l’attuale gestore Ataf e la controllata di Fs Busitalia), che ha contestato l’offerta di Autolinee Toscane (con alle spalle il colosso francese Ratp), sia quello incidentale presentato dal vincitore. In entrambi i casi, i piani economico-finanziari sono stati giudicati irregolari. «Ambedue le offerte presentate in gara avrebbero dovuto essere escluse per ragioni speculari, attinenti alla medesima fase procedimentale di valutazione delle offerte economiche e, segnatamente, dei piani economico-finanziari presentati dai due raggruppamenti concorrenti a corredo delle rispettive offerte» è la motivazione addotta dal tribunale amministrativo toscano.

foto Corriere Fiorentino

In primo piano

Energy Mobility Solutions, la bussola di Iveco Bus per guidare i clienti verso la transizione energetica. L’intervista a Federica Balza, Sales Infrastructure Engineer

Si chiama Energy Mobility Solutions ed è il modello di business per la mobilità elettrica messo a punto da Iveco Bus per supportare gli operatori nella transizione energetica, offrendo una soluzione chiavi in mano su misura, dalla progettazione dei veicoli e delle relative installazioni alla loro re...

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati