MAN ha aggiornato l’intera famiglia di autobus e coach per soddisfare le normative di sicurezza europee. Le novità sono state presentate a Saalfelden, in Austria, durante un incontro con la stampa europea – alla quale abbiamo preso parte – che funge anche da conferenza stampa pre-IAA Transportation (dove però, come vi abbiamo dato notizia, è saltata l’esposizione dei torpedoni)

Gli aggiornamenti introdotti dal Leone di riguardano principalmente la nuova piattaforma elettronica per tutti gli autobus della gamma, che si basa sulla tecnologia modulare dei truck di casa. Il precedente “Power Train Manager” (PTM) è stato sostituito dal “Central Vehicle Manager” (CVM), la cui potenza di calcolo è doppia rispetto alla passata generazione. Inoltre, anche le unità di controllo per i singoli sistemi, come le porte, l’aria condizionata e via dicendo sono state sostituite con nuovi componenti più efficienti.

I nuovi Adas per tutti i modelli MAN

Il portafoglio di modifiche per il 2024 comprende un’intera gamma di sistemi di assistenza e sicurezza nuovi e ampliati. Le funzionalità si basano sulle possibilità tecniche estese della nuova piattaforma elettronica o su nuove opzioni hardware e consentono al MAN di essere conforme al GSR2 (e non solo).

A cominciare dal MAN SafeStop Assist, che rileva quando il conducente non è più in grado di guidare attivamente l’autobus. In caso di emergenza, il sistema è in grado di frenare automaticamente e in modo controllato il veicolo fino all’arresto; è disponibile come optional per i MAN Lion’s Intercity, MAN Lion’s Coach, Neoplan Tourliner e Neoplan Skyliner a partire da questo luglio.

Se il MAN SafeStop Assist rileva l’inattività del conducente con l’aiuto di vari sistemi di monitoraggio e attraverso la valutazione intelligente dei dati registrati, interviene nel processo di guida con una cascata di avvisi e frenate in tre fasi. Se il conducente non prende il controllo del volante nonostante la richiesta, il MAN SafeStop Assist avvia un arresto di emergenza e frena l’autobus fino all’arresto entro i limiti del sistema nella propria corsia. Il sistema attiva automaticamente le luci di emergenza per avvisare gli utenti della strada che seguono.

Tutte le nuove tecnologie di sicurezza

  • Una nuova caratteristica del sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici (TPMS) è l’indicazione della temperatura, che viene visualizzata sul display da 12 pollici insieme alla pressione dell’aria misurata per tutte le ruote.
  • L’alcolock per l’avviamento del motore, richiesto per legge in tutta Europa
  • A partire da una velocità di 60 km/h, MAN AttentionGuard analizza continuamente i parametri di guida più importanti, come il comportamento dello sterzo, il mantenimento della corsia, le ore diurne e il tempo di guida. Sulla base di questi dati, il sistema trae conclusioni sull’idoneità alla guida del conducente. In caso di anomalie, il sistema lo avverte automaticamente a livello visivo e acustico.
  • Uno degli sviluppi più rilevanti è il dispositivo di assistenza alla svolta basato su radar per il lato destro dell’autobus, che può essere combinato con un dispositivo opzionale per il cambio di corsia su entrambi i lati. Il nuovo dispositivo di assistenza alla svolta rileva oggetti statici nell’area laterale fino a 4,5 metri di distanza e calcola in anticipo i potenziali percorsi di movimento. Ciò consente al sistema di valutare in anticipo la situazione e, se necessario, di emettere un avviso visivo e sonoro.
  • Il sistema di avviso di collisione con rilevamento dei pedoni rileva l’area antistante il veicolo quando questo è fermo e a bassa velocità e può quindi individuare eventuali ostacoli e rischi.
  • Il riconoscimento della segnaletica stradale è di serie in tutti i mezzi MAN e Neoplan. La telecamera sul parabrezza rileva e classifica i segnali stradali sul percorso e li visualizza sul display digitale da 12 pollici del conducente.
  • Il controllo automatico delle luci di marcia sa esattamente quando è necessaria la luce, garantendo così una visibilità e una sicurezza ancora maggiori. Una nuova caratteristica dell’autobus è l’assistente agli abbaglianti, che analizza i veicoli in arrivo utilizzando la nuova telecamera anteriore.
  • L’avviso di superamento della linea di carreggiata avverte il conducente a partire da una velocità di 60 km/h se il veicolo tocca o supera involontariamente le linee di demarcazione della corsia.
  • Il sistema di mantenimento e ripristino della corsia aiuta il conducente a mantenere la corsia di marcia, riportando attivamente il veicolo all’interno della corsia in caso di superamento involontario delle linee di demarcazione della corsia.
  • Il sistema di frenata d’emergenza EBA+ ampliato con rilevamento dei pedoni rileva in modo affidabile anche gli utenti della strada più vicini e vulnerabili fino a 50 km/h.
  • Adaptive Cruise Control ACC e Traffic Jam Assist: Il nuovo radar a lungo raggio monitora la corsia di fronte all’autobus e mantiene automaticamente la distanza. Con la funzione aggiuntiva Stop & Go, il sistema è in grado di frenare il veicolo fino all’arresto e poi ripartire automaticamente entro un breve periodo di due secondi, senza che il conducente debba intervenire.

Le novità MAN per il cockpit

Con la nuova piattaforma elettronica viene introdotta nei veicoli una cabina di guida completamente nuova. Quali sono le caratteristiche? Eccole:

  • Il display del conducente da 12 pollici, completamente digitale, offre una visualizzazione nitida con risoluzione HD, una disposizione degli elementi chiara e di facile comprensione, nonché moderne visualizzazioni 3D.
  • Il nuovo sistema di infotainment MMC Advanced è stato riprogettato per l’uso negli autobus. Tutte le funzioni multimediali rilevanti sono visualizzate su un display a colori da 7 pollici, azionabile tramite pannello di controllo, comando vocale, volante multifunzione o MAN SmartSelect.
  • MAN SmartSelect consente un utilizzo preciso, ergonomico e sicuro del sistema di infotainment. L’input avviene tramite le ghiere e il touchpad. Il comodo poggiapolsi pieghevole dà sollievo al conducente.
  • Il volante multifunzione è dotato di impostazioni individuali, numerose posizioni di regolazione e ampie possibilità di utilizzo, con un raggruppamento logico e funzionale di tutti i pulsanti di comando nel raggio del pollice. Questo riduce al minimo le possibili distrazioni del conducente.

Il lancio del nuovo motore per coach MAN D26

Un’altra novità presentata da MAN a Saalfelden è il motore per coach MAN D26 Euro 6e. Nonostante un aumento di 10 CV e di circa 50 newton metri di coppia in più, il motore da 12,4 litri consuma complessivamente fino al 2,5% in meno di carburante, rispetto alla precedente generazione

Anche il programma topografico EfficientCruise 3 è stato ulteriormente sviluppato. È disponibile esclusivamente con il cambio automatizzato MAN TipMatic a 12 rapporti come opzione per tutti gli autobus MAN e Neoplan. Con la terza generazione di questo programma di cambio intelligente basato sul GPS, il consumo di carburante si riduce fino all’1% rispetto al sistema precedente. Il sistema tiene conto della topografia del percorso in modo ancora più proattivo e ora tiene conto anche di influenze infrastrutturali come incidenti, uscite o rotatorie fino a tre chilometri di anticipo nel sofisticato algoritmo.

«Il sistema determina automaticamente lo stile di guida più economico in base alla velocità, alla situazione del traffico e alla strategia di cambio marcia. La misura in cui il sistema può intervenire sulla velocità del veicolo e sulla coppia del motore ottimizzate topograficamente spetta comunque al conducente. Questo specifica la velocità desiderata e seleziona uno dei quattro possibili livelli di tolleranza (livello ECO I – IV) sul volante multifunzione. Più alto è il livello selezionato, maggiore è la deviazione della velocità regolata dal sistema dal valore impostato. Più alto è il livello ECO, maggiore è il potenziale di risparmio energetico», spiega la casa madre.

Le nuove sospensioni pneumatiche VASC

Un’altra innovazione introdotta è il nuovo sistema di sospensioni pneumatiche “Vehicle Air Suspension Control” (VASC). Rispetto al precedente sistema ECAS, le sospensioni pneumatiche VASC utilizzano meno componenti e consentono un cablaggio più semplice. Ciò è dovuto principalmente all’ottimizzazione dei singoli componenti e alla loro combinazione intelligente.

«Un blocco di elettrovalvole con sensore di pressione integrato, il cosiddetto modulo “Smart Pneumatic Actuator” (SPA), comunica direttamente con il software di controllo installato sulla propria unità di controllo tramite un bus CAN ad alte prestazioni. Ciò elimina la necessità di un’unità di controllo esterna. Ciò consente uno scambio di segnali più rapido e riduce i tempi di sollevamento e abbassamento. Il sistema di sospensioni pneumatiche VASC consente inoltre un inginocchiamento più preciso e continuo», sottolinea MAN.

«Con il modello 2024 stiamo già soddisfacendo e superando tutte le innovazioni legislative in materia di guida e sicurezza informatica, e questo per tutte le serie di modelli», spiega Heinz Kiess, Responsabile Marketing Prodotti Autobus di MAN Truck & Bus.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati