Il sindaco Leoluca Orlando ha consegnato simbolicamente ad Amat le chiavi di 33 nuovi autobus, acquistati dal Comune coi fondi europei del Pon Metro. “L’impegno delle amministrazioni comunali e l’impiego delle risorse europee – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – devono corrispondere ad un potenziamento del servizio. A tal fine ho chiesto al presidente Cimino di far conoscere il piano di utilizzo dei nuovi autobus e gli effetti di miglioramento sulla mobilità urbana pubblica. Pertanto, chiedo espressamente che questi nuovi mezzi, superando ogni ritardo e criticità, vengano utilizzati al meglio. Non sarebbe accettabile un loro uso parziale o una situazione di stallo in deposito”.

Consegnati 33 nuovi Iveco ad Amat Palermo

Il riferimento del sindaco è alla carenza di autisti che, a causa dello stallo del concorso, ha costretto l’Amat a ridimensionare il servizio. Da molti mesi infatti si registrano notevoli disagi in città a causa del numero insufficiente di vetture che escono dalla rimessa. Da un lato i guasti, che rimangono comunque contenuti; dall’altro la mancanza di autisti che impedisce di sfruttare le vetture nuove. Una carenza grave al punto che alcuni operatori d’esercizio tranviario, già da oltre un anno erano stati “prestati” al servizio su bus. Al parco Amat adesso si aggiungono altri 33 bus.

In primo piano

Energy Mobility Solutions, la bussola di Iveco Bus per guidare i clienti verso la transizione energetica. L’intervista a Federica Balza, Sales Infrastructure Engineer

Si chiama Energy Mobility Solutions ed è il modello di business per la mobilità elettrica messo a punto da Iveco Bus per supportare gli operatori nella transizione energetica, offrendo una soluzione chiavi in mano su misura, dalla progettazione dei veicoli e delle relative installazioni alla loro re...

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News