autobusweb_milano

Rivoluzione dei trasporti a Milano. “La città sarà presto dotata di bus elettrici” questo l’annuncio che il presidente e direttore generale di Atm, Bruno Rota. “Il Piano di investimenti 2016 di Atm si articolerà su tre piloni principali – ha spiegato Rota -: l’acquisto di nuovi treni Leonardo per la linea verde e per la linea rossa; l’ampliamento del deposito di Gallaratese; il primo ordine di bus elettrici e la prosecuzione del piano globale di rinnovo di mezzi di superficie”. La gara, infatti, che sarà lanciata entro gennaio 2016, prevede che Atm si doti di 10 nuovi autobus urbani elettrici a tre porte e a pianale ribassato. “E’ un progetto importante, innovativo e anche piuttosto oneroso” ha detto il presidente di Atm, che ha anche spiegato che i bus elettrici “costano quasi il doppio dei bus a gasolio, ma i miglioramenti di margine hanno liberato risorse cospicue che ci consentono di proseguire nel nostro importate programma di investimenti che sono immediatamente percepibili dagli utenti, soprattutto in termini di qualità del servizio”. La previsione di percorrenza per ciascun mezzo è di 45 mila chilometri l’anno. I mezzi dovranno avere un’autonomia di almeno 150 km e l’impianto di climatizzazione. “Procediamo con molta prudenza, perché è una tecnologia ancora in rapidissima evoluzione e vogliamo poter contare sulla possibilità di avvalerci di ogni novità” ha detto Rota. I bus saranno destinati alle linee del centro. L’avvio della procedura di gara avverrà a fine gennaio 2016, mentre le prime immatricolazioni dei bus saranno effettuate probabilmente entro la fine del 2016. “Poter dislocare gli investimenti nel tempo è essenziale per cogliere tutte le novità, ma la vera novità – ha concluso Rota – è che a Milano avremo i bus elettrici”. In verità, Milano ha già due autobus elettrici (Byd) e due a celle combustibile (Mercedes) tutti operanti sulla linea 84.

 

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl, Amts Catania potenzia geolocalizzazione e monitoraggio dei bus

Amts Catania sta potenziando l’intero sistema di geolocalizzazione e monitoraggio dei propri autobus. Gli obiettivi, sono quelli di migliorare l’affidabilità e la tempestività delle informazioni fornite agli utenti sugli orari di passaggio alle fermate, visualizzate sia sulle paline elet...
Tpl