“Con la norma del Dl Mims che consente di portare a 24 metri la lunghezza di autobus e filobus snodati e filosnodati, il governo offre una risposta forte alle esigenze delle aziende del Tpl: il sistema dei trasporti ne guadagnera’ sia in efficienza che in maggiore rispetto dell’ambiente”. Lo dichiara Raffaella Paita, deputata di Italia Viva, a proposito del Decreto Mims. “Una maggiore lunghezza dei mezzi significa infatti, attraverso una maggiore capacita’ di trasportare passeggeri, la possibilita’ di ridurre e razionalizzare le corse. Questa innovazione permettera’ dunque sia una maggiore efficienza del servizio che un suo minore impatto ambientale. Si tratta di una norma che le aziende del Trasporto pubblico locale attendevano da tempo e che, in contesti dalla viabilita’ particolarmente complessa come quelle in cui opera la Genova Amt, la richiesta era stata avanzata ormai da tempo. Grazie al lavoro di Italia Viva e alla sensibilita’ del governo Draghi questa criticita’ del Tpl trova finalmente una risposta, rendendo il sistema del trasporto pubblico piu’ moderno e pulito”, conclude.

Articoli correlati

Approvato il progetto definitivo della tranvia Milano-Limbiate

È arrivato il tanto atteso via libera al progetto definitivo per la riqualificazione della tranvia Milano-Limbiate. Il costo dell’opera? Circa 180 milioni di euro (179.224.972 euro, per l’esattezza).Per far partire i lavori risulta necessario reperire ulteriori finanziamenti per un valor...
Tpl

Dieci Daily Mobi per il trasporto interurbano di Napoli

EAV, Ente Autonomo Volturo, ha dato il benvenuto a dieci nuovi minibus destinati al servizio di trasporto interurbano nell’area della provincia di Napoli. Si tratta di 10 Daily Mobi di Iveco Bus modello 70C18HA8 CC/P: lunghezza di 6,99 metri, 32 posti in piedi, 8 a sedere, e a una postazione per le ...

Tper dà il benvenuto a 9 Iveco Crossway per il bacino bolognese

Nuovi autobus extraurbani Tper sulle strade metropolitane della provincia di Bologna: si tratta di 9 Iveco Crossway che entreranno in linea tutti entro metà dicembre. Sono assegnati al deposito di Prati di Castel di Casio e ai gruppi esterni di Vidiciatico e Montese e troveranno impiego sulle linee ...