La spagnola, o meglio, basca Irizar e-mobility rafforza la sua posizione nel mercato degli autobus e del trasporto pubblico locale in Bulgaria, aggiudicandosi l’assegnazione di un nuovo ordine – di 33 e-buses – per la città di Stara Zagora (dopo quello per la città di Burgas).

Entrando nello specifico della commessa, si tratta dei primi autobus elettrici che si uniranno alla flotta delloperatore municipale della città. Per le esigenze della realtà bulgara sono stati celgi gli Irizar ie bus di 12 metri di lunghezza, che si distinguono per il loro design moderno e innovativo poiché l’operatore ha scelto di integrare varie caratteristiche estetiche dell’Irizar ie tram, creando un veicolo capace di massimizzare il comfort, l’accessibilità e la sicurezza per il conducente e i passeggeri.

L’Irizar ie bus è un autobus elettrico che offre i vantaggi ambientali di zero emissioni di CO2 e bassi livelli di rumorosità e garantisce costi di esercizio e autonomia ottimali.
Questi veicoli sono dotati di 26 posti a sedere, uno spazio per le sedie a rotelle e 4 posti PMR e hanno una capacità di trasporto di 77 passeggeri. Per facilitare l’accesso e le procedure di incarrozzamento, dispongono di 3 porte

Il design interno dell’autobus include attrezzature innovative e una serie di comfort e servizi per migliorare lo spazio dell’abitacolo e fornire una sensazione di apertura e luminosità per garantire un’ottima esperienza di viaggio sia per i passeggeri, sia per il conducente. Come, ad esempio, i pannelli laterali vetrati, le porte di ricarica Usb, così come i lunotti pieghevoli e i sedili trasparenti che aumentano il riflesso della luce.

Infine, per aumentare la sicurezza dei passeggeri, l’operatore ha optato per un sistema di videosorveglianza, oltre al purificatore d’aria eCo3, capace di generare un ambiente libero da virus, microorganismi, batteri, germi, allergeni e particelle di polvere, aspetto quanto mai importante in tempi di pandemia.

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

26 autobus elettrici targati Karsan per Deva (Romania)

L’elettrificazione delle reti di trasporto della Romania continua a pieno ritmo, anche grazie a Karsan, che ha infatti vinto un appalto per 26 autobus elettrici per la città di Deva. Il costruttore turco aveva già consegnato veicoli elettrici a molte città della Romania e firmato contratti ad ...

Genova, il trasporto pubblico diventa gratuito

Il primo dicembre Genova comincera’ la sperimentazione del trasporto pubblico locale gratuito, a partire al momento dagli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliere) e metropolitana. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco Marco Bucci “e’ incentivare l’utilizzo...