Si scrive Elpt, si legge Expert in Local Public Transport. Questa sera ad Ancona sarà ufficialmente presentato il progetto nato da un’idea di Conerobus: un percorso di formazione per i manager del tpl di domani, vincitore di un bando Erasmus Plus dell’Unione Europea.

Elpt è un partenariato strategico volto a sviluppare risultati innovativi nel campo della formazione professionale per il sistema di trasporto pubblico locale; è progettato a livello transnazionale sulla base di un’azione coordinata tra la ricerca, le imprese di trasporto pubblico locale, i fornitori di IFP (istruzione e formazione professionale) e le comunità locali.

Tutti i perché dell’Elpt

I perché della nascita di Elpt sono molteplice, ma si possono così riassumere: il settore della mobilità urbana è interessato a livello globale da profonde dinamiche di trasformazione; il trasporto collettivo riveste e rivestirà sempre più un ruolo strategico; sviluppo, innovazione, intramodalità e interconnessioni per passeggeri e merci sono tra le sfide principali che il trasporto europeo deve affrontare.

La partnership nasce per sviluppare soluzioni formative innovative in grado di rispondere ad un sistema sempre più complesso chiamato a sfide crescenti in termini di sostenibilità ambientale, sostenibilità economica e sviluppo delle competenze che vanno dalla tecnica all’economia.

La partnership si basa su un forte approccio multilaterale incentrato sull’integrazione di fornitori di servizi di trasporto pubblico locale (imprese) e le autorità locali, esperti in ricerca e formazione. Il fine è quello di costituire una rete internazionale di ricerca aziendale finalizzata a: ridurre la disoccupazione tra le persone con un diploma di istruzione superiore, lauree in materie economiche, tecniche e ingegneristiche nei territori partner; supportare l’innovazione, la cooperazione, l’apprendimento tra pari e la condivisione delle migliori esperienze; aiutare l’apprendimento integrato nel lavoro; promuovere nuove competenze richieste dal mercato del lavoro; rafforzare la cooperazione e il networking tra organizzazioni e cittadini; trasferire i risultati dei progetti in altri contesti simili a livello dell’UE aumentando al contempo la qualità dell’offerta formativa nel settore dei LPTS.

Conerobus coordinatore dell’Expert in Local Public Transport

ConeroBus Service è capofila del progetto. Gli altri partner rappresentano l’eccellenza in termini di ricerca, pianificazione regionale, innovazione sociale e offerta di IFP. ELP Transport comprende sette partner da Italia, Spagna, Croazia, Slovenia e Cipro.

I partecipanti al progetto ELPT appartengono principalmente a tre categorie: disoccupati o in cerca di lavoro per la prima volta con una laurea o un diploma in materie economiche, tecniche e ingegneristiche; occupati nel settore dei trasporti pubblici e/o collaboratori da riqualificare; stakeholder che hanno esperienze fondamentali o sono particolarmente interessati dai risultati del progetto, principalmente autorità locali, comunità locali come utenti di LPTS, imprese del settore dei trasporti e startup, istituti di ricerca, fornitore di IFP.

I partecipanti saranno coinvolti in diverse fasi con i seguenti obiettivi:
1. co-design (IO1, IO2)
2. test (IO1)
3. valutazione (tutti gli IO)
4. disseminazione (tutti gli IO)

Il progetto prevede l’organizzazione di 4 seminari nazionali:
E1 in Italia ospitato da Conerobus Service S.r.l. (M21)
E2 in Spagna ospitato da Consorci de la ribera (M29)
E3 in Croazia ospitato da Sveuciliste u Zagrebu U (M21)
E4 in Slovenia ospitato da Gospodarska Zbornica Slovenije Centre Za Poslovno Usposabljanje (M21)

In primo piano

Praticko, QuickBuy conquista (e soddisfa) anche Locatelli Autoservizi

Pratico come…Praticko. Si chiama così il software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato, ideato e sviluppato da Soluzione 1 srl. Nell’autunno del 2021, in piena seconda ondata pandemica, Praticko ha lanciato QuickBuy Stop, soluzione smart pe...

Articoli correlati

Classe I a idrogeno: c’è l’accordo tra IIA e CaetanoBus

Industria Italiana Autobus e Caetano Bus uniscono le forze per la produzione e al commercializzazione sul mercato italiano di Classe I a idrogeno basati sulla tecnologia Toyota Fuel Cell e su un sistema H2.City Power Kit sviluppato dal costruttore portoghese. Stando a quanto stipulato nell’accordo, ...