Ora Vdl va anche a idrogeno. In Olanda Connexxion (che ha recentemente ordinato 20 bus a idrogeno Solaris) ha messo in circolazione il suo primo veicolo fuel cell nella concessione Hoeksche Waard-Goeree Overflakkee. E, sorpresa! Porta il logo di Vdl Bus & Coach. Il produttore olandese, sottolinea Connexxion, consegnerà un lotto di quattro veicoli a idrogeno, realizzati tramite l’aggiunta di un trailer (a cui è delegata la ‘ospitalità’ della tecnologia a celle combustibili) all’autobus. Più propriamente, trattasi di un bus elettrico a batteria con range extender a idrogeno.

Il sistema range extender è stato sviluppato da Bosch Engineering GmbH insieme a VDL Enabling Transport Solutions nell’ambito del progetto GiantLeap finanziato dall’UE. Le celle a combustibile sono fornite dalla Ballard Power Systems.

vdl bus idrogeno

Vdl, ecco l’elettrico con range extender a idrogeno

Vdl ha già consegnato oltre 100 bus elettrici a Connexxion, parte del gruppo Transdev. Ma ora è giunto il momento di lanciare un piccolo lotto di bus a idrogeno. Dopo un breve periodo di formazione per gli autisti, gli autobus saranno impiegati sulla linea R-Net 436. Questi quattro veicoli sono i primi autobus fuel cell ad essere messi in servizio in questa concessione. Connexxion li ha acquistati alcuni anni fa, sottolinea il vettore. La messa in servizio è stata ritardata, tra l’altro, a causa di complesse leggi e regolamenti riguardanti l’utilizzo di autobus a idrogeno.

Bus a idrogeno Vdl, 350 km di autonomia

I conducenti di autobus e i meccanici che lavoreranno con questi autobus hanno ora ottenuto la patente di guida E oltre alla patente di guida D, condizione per poter circolare con questa speciale configurazione, afferma Connexxion. Infatti, gli autobus a idrogeno Vdl, denominati Vdl SLF-E H2, sono dotati di un rimorchio che ospita la tecnologia fuel cell. Il vantaggio di questa scelta è che il peso supplementare dell’equipaggiamento H2 non è stato a scapito del numero di passeggeri da trasportare.
Con il serbatoio dell’idrogeno pieno, questi autobus possono percorrere circa 350 chilometri, garantisce il costruttore.

In primo piano

Indcar Mobi, l’urbano a gas ha un’autonomia al top

Quello della transizione energetica è il tema centrale su cui ruotano presente e futuro del settore del trasporto pubblico, e non solo. La graduale messa al bando delle soluzioni diesel apre infatti a nuovi scenari. E se le soluzioni elettriche non hanno ancora fatto breccia, le motorizzazioni a gas...

VDL Italia: nuovo team commerciale e la ripartenza del turismo

La tempesta Covid, il focus sulla sicurezza, le iniziative per i clienti travolti dalla crisi. E ora, il mercato che riparte e i Classe III che tornano finalmente a solcare le autostrade del Belpaese. VDL Italia si presenta al rilancio del mercato turistico forte di una gamma che ha già dimostrato i...

Giorgio Zino, presente e futuro di Iveco Bus

Post pandemia, investimenti e sguardo al domani. La transizione elettrica? Ha frenato, ma sta ripartendo. La produzione? È tornata a livelli pre Covid. Abbiamo incontrato Giorgio Zino, Business Director Italy and Greece Iveco Bus che ci ha tratteggiato il presente e il futuro del gruppo. Giorgio Zin...

Cloud-based e multicanale. La bigliettazione secondo Praticko

Le nuove tecnologie sono la principale chiave per migliorare la competitività e uscire dalla crisi. Al centro dei cambiamenti c’è il Cloud, considerato come lo strumento abilitante per eccellenza per progetti di digital transformation che, per propria natura, necessitano di praticità, flessibilità e...

Articoli correlati

Colombia: i bus fanno rivivere le linee ferroviarie abbandonate

In Colombia, gli autobus viaggiano su rotaie. La singolare iniziativa nasce per volontà degli ex dipendenti della rete ferroviaria: rimasti senza lavoro per il fallimento della compagnia nazionale, hanno creato una serie di cooperative per riattivare il servizio, sfruttando le linee su rotaia ormai ...