image (2)

Anche VDL guarda con attenzione all’elettrico e anticipa il modello di minibus che presenterà alla prossima edizione della IAA, in scena ad Hannover dal 22 al 29 settembre. Il costruttore olandese compie un nuovo passo verso l’espansione della propria gamma di veicoli elettrici a zero emissioni lanciando il nuovo MidBasic Electric, mezzo che appartiene alla categoria dei mini-midi bus, studiato per le aziende di trasporto che effettuano servizio in zone con un numero contenuto di passeggeri. Il bus ha una configurazione da 8+1 posti a sedere ed è mosso da una trazione completamente elettrica sviluppata insieme all’azienda austriaca Kreisel. In base alla tipologia di trazione scelta e al tipo di batterie installate, il bus garantisce una autonomia tra i 200 e i 300 chilometri. Il MidBasic Electric nasce dal telaio dello Spinter di Mercedes al quale VDL ha sostituito la trazione a diesel con una a minor impatto ambientale, assemblando il veicolo con i migliori componenti in circolazione di svariate aziende europee. Le batterie sono state installate sotto il veicolo e sono ricaricabili tramite un connettore plug-in comune a quello delle automobili, permettendo così agli operatori di sfruttare l’infrastruttura di ricarica elettrica già esistente. Per maggiori dettagli e per provare il nuovo veicolo VDL dà appuntamento alla IAA di Hannover dove sarà possibile salire a bordo del MidBasic Electric durante i test drive.

image (1)

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati