Non è stato un inizio d’anno facile in casa Scania. Il primo trimestre del 2022 è stato caratterizzato da un alto grado di incertezza a causa del cambiamento della situazione macroeconomica e geopolitica globale. Tuttavia, il livello di attività nei mercati chiave di Scania rimane elevato e la domanda di autocarri è forte.

E così il rapporto intermedio fornito dalla realtà svedese su gennaio-marzo 2022, in sintesi, racconta che il fatturato netto è diminuito del 3% a 34.757 milioni di corone svedesi (35.708), l’utile operativo è diminuito del 44% a 2.607 milioni di corone svedesi (4.657), il margine operativo è stato del 7,5% (13,0) e il flusso di cassa è stato di -1.184 m. SEK (2.862) in Veicoli e Servizi

Il trend di autobus e coach Scania

«Nel settore degli autobus e dei coach turistici, abbiamo visto un andamento positivo della domanda durante il trimestre con un aumento degli ordini, in particolare in America Latina», ha commentato Christian Levin, presidente e CEO di Scania, che ha dunque aggiunto: «La carenza dei componenti nella catena di approvvigionamento globale ha provocato interruzioni della produzione nel trimestre, anche se la situazione si è un po’ attenuata nelle ultime settimane. I flussi di consegna sono stati destabilizzati anche dal conflitto in Ucraina. Con solo pochi fornitori nella regione, Scania è stata colpita meno di altri produttori, ma l’intero settore è soffre a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia e dalla carenza di manodopera.

«I nostri clienti hanno un elevato utilizzo della capacità nelle loro flotte e l’attività di assistenza continua a crescere. Durante il primo trimestre, le entrate dell’assistenza sono aumentate del 19 per cento. Le consegne di veicoli sono diminuite del 28%, mentre anche le consegne di Power Solutions sono aumentate del 19%. Nonostante una situazione globale turbolenta, Scania continua a guidare il passaggio verso un sistema di trasporto sostenibile. Durante il trimestre, sono stati fatti ulteriori investimenti e progressi nell’elettrificazione: tra le altre cose, Scania ha annunciato il piano per costruire una pista di prova adattata ai veicoli autonomi ed elettrificati», ha chiosato Levin.

Articoli correlati

Gtt assume autisti per il bacino di Ivrea

Gtt-Gran Torino Trasporti ha pubblicato l’avviso di selezione per 12 autisti da destinare al servizio urbano ed extraurbano della zona di Ivrea. Il termine per presentare la domanda scadrà il 21 febbraio. I primi 50 candidati in possesso dei requisiti di partecipazione, saranno convocati per le due ...

Karsan consegna a Catania i primi e-Atak in Italia

Gli e-Atak made in Karsan sbarcano finalmente in Italia e la prima consegna dei midibus elettrici turchi è avvenuta a Catania, dove Amts, l’azienda metropolitana trasporti he gestisce il trasporto pubblico locale nella città alle pendici dell’Etna, ha dato il benvenuto a 11 delle 18 unit...

“Electrifying Europe Tour”, MAN si aggiudica il Fox Award

«Con lo spettacolare viaggio del MAN Lion’s City E da Monaco a Limerick in Irlanda, ha affascinato i cittadini di tutta Europa e ora ha ispirato anche gli esperti di comunicazione e media». Con questa motivazione, MAN Truck & Bus ha vinto il Fox Awards. L'”Electrifying Europe Tour&#8...