In occasione dell’assemblea annuale delle aziende associate sul territorio lombardo, venerdì 24 giugno 2022 l’ing. Marco Medeghini è stato nominato nuovo Presidente di ASSTRA Lombardia.

Medeghini succede a Gianni Scarfone, già presidente di ATB Bergamo, che è stato presidente di ASSTRA Lombardia per 16 anni, e che ha dato un importante contributo alla crescita e al consolidamento del ruolo dell’associazione a livello lombardo.

Asstra Lombardia, Marco Medeghini presidente

Marco Medeghini, laureato in ingegneria presso il Politecnico di Milano, riveste ad oggi le cariche di Direttore Generale delle società facenti parte del Gruppo Brescia Mobilità (Brescia Mobilità, Brescia Trasporti e Metro Brescia).

Dal 2016 è membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Brescia e dal 2019 fa parte dell’Advisory Board del corso di laurea in Mobility Engineering del Politecnico di Milano e del Consiglio Direttivo del Centro Studi Cescam.

“La nomina di Medeghini è un importante risultato per Brescia, il cui sistema di trasporto pubblico dimostra ancora una volta di sapere esprimere eccellenze e qualità, e che di certo potrà trarre beneficio dalla presenza del proprio direttore generale alla guida dell’associazione di categoria”, annota Brescia Mobilità in una nota stampa.

L’ing. Marco Medeghini commenta: “Sono particolarmente orgoglioso di questa nomina, e ringrazio i colleghi delle aziende lombarde per la fiducia e, anche, la responsabilità conferitami: nel nostro settore fare rete è assolutamente fondamentale – e lo è tanto più in questo frangente storico -, non esiste competizione, bensì deve esistere forte e decisa collaborazione tra gli operatori per poter conseguire a livello regionale, nazionale e non solo, la giusta attenzione ai temi che caratterizzano un ambito sempre più centrale per la vita delle città quale è quello della mobilità pubblica. Io metterò tutto il mio impegno e le mie competenze a servizio del sistema, per il bene delle aziende, ma anche e soprattutto per favorire la crescita del settore a beneficio delle città e dei cittadini”.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Consip, da gennaio ordinati circa 1.000 autobus

Consip. È in piena attuazione il piano del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) per l’ammodernamento e la transizione ecologica del parco autobus destinato al Trasporto Pubblico Locale (TPL). Grazie al proficuo rapporto di collaborazione instaurato con Consip per offrir...