cimg2043-1

Ventisei Scuolabus base Sprinter firmati Tomassini sbarcano in Sardegna. Euro VI, 7,5 metri di lungezza, 35 posti a bordo (più accompagnatore e conducente) e postazione per sedia a rotelle: queste le specifiche dei modelli entrati in servizio nell’isola per accompagnare bimbi e ragazzi di scuole dell’infanzia, elementari e medie da casa a lezione. Non mancano i dispositivi di sicurezza, come il Lane keeping assist: il sistema antisbandamento che avvisa il conducente in caso di uscita involontaria della corsia. Non solo: i veicoli sono forniti anche di dispositivo anti arretramenti in salita Hill holder. La “materia prima” è il telaio Sprinter nel restyling più recente, quello del 2013, mentre il motore è l’Om DE30LA da tre litri di cilindrata, per una potenza di 140 chilowatt a 3.800 giri. Si tratta, del resto, di un evergreen dell’azienda di Passignano sul Trasimeno, attiva da oltre cinquant’anni.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News