Ha una capacita’ di movimentazione annua di oltre un milione di metri cubi di Gas naturale liquido (Gnl) e potra’ alimentare fino a 12mila camion e 48 traghetti all’anno consentendo di evitare lungo il ciclo iniziale di vita del deposito circa sei milioni di tonnellate di CO2 e di azzerare le emissioni di particolato e di ossidi di zolfo altrimenti emesse da tali mezzi. Sono i numeri del terminale Dig (Depositi italiani Gnl) inaugurato oggi al porto di Ravenna, partecipato al 51% da Pir (Petrolifera Italo Rumena), al 30% da Edison e al 19% da Scale Gas, controllata di Enagas. Il deposito, realizzato con un investimento di circa 100 milioni di euro sul territorio, ha una capacita’ di stoccaggio di 20.000 metri cubi di Gnl. Il progetto rientra nell’impegno dell’Italia (D.Lgs 257 del 16 dicembre 2016) di coprire con il Gnl il 50% del consumo marittimo e il 30% di quello stradale entro il 2030, creando una rete di infrastrutture di approvvigionamento lungo la rete trans-europea di trasporto (Ten-T).

Inaugurato a Ravenna deposito di gas naturale liquido

Ravenna e’ il primo porto italiano del Ten-T a dotarsi di una infrastruttura per il Gnl. Depositi Italiani Gnl e’ la societa’ che da oggi prende formalmente in carico la gestione delle attivita’ operative del deposito costiero nel porto di Ravenna. Edison si occupera’ dell’approvvigionamento del deposito tramite la Ravenna Knutsen, una delle prime metaniere al mondo di piccola taglia (30mila metri cubi) e di estrema flessibilita’ operativa, fatta realizzare dall’armatore norvegese Knutsen OAS Shipping. La capacita’ stoccata nel deposito sara’ venduta a terzi per il 15% da Dig, mentre Edison disporra’ dell’85% da destinare agli usi finali, in quanto operatore integrato dall’approvvigionamento del Gnl alla sua vendita.

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

26 autobus elettrici targati Karsan per Deva (Romania)

L’elettrificazione delle reti di trasporto della Romania continua a pieno ritmo, anche grazie a Karsan, che ha infatti vinto un appalto per 26 autobus elettrici per la città di Deva. Il costruttore turco aveva già consegnato veicoli elettrici a molte città della Romania e firmato contratti ad ...

Genova, il trasporto pubblico diventa gratuito

Il primo dicembre Genova comincera’ la sperimentazione del trasporto pubblico locale gratuito, a partire al momento dagli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliere) e metropolitana. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco Marco Bucci “e’ incentivare l’utilizzo...