Consip ha aggiudicato l’accordo quadro per la fornitura alle pubbliche amministrazioni di autobus suburbani ed extraurbani con alimentazione metano destinati alle amministrazioni centrali/locali e alle aziende di trasporto pubblico. A vincere, Scania (Italscania), Industria Italiana Autobus, Iveco e Otokar.

L’Accordo quadro avrà una durata di 18 mesi (eventualmente prorogabili di ulteriori 6) mentre i contratti stipulati dalle amministrazioni avranno una durata di 10 anni. L’attivazione del contratto è prevista per il mese di luglio.

Nel dettaglio delle aggiudicazioni, il primo lotto da 17.662.700,00 euro è andato a Iveco Spa. Il secondo, da 26.624.565,00, sempre ancora Iveco ma anche a Industria Italiana Autobus Spa e Otokar Europe Sas. Lo stesso è avvenuto per il terzo e quarto lotto, rispettivamente da 53.642.706,67 e 18.486.331,67 euro. Non ancora aggiudicato il quinto lotto, mentre il sesto (da 31.181.410,00) è andato a IIA e il settimo (il più corposo, da 121.260.727,50 euro) a Iveco Spa e Otokar Europa Sas. Infine l’ottavo, da 47.959.300,00 euro a Italscania Spa.

Pnrr, la gara Consip per autobus a metano

L’iniziativa mette a disposizione oltre 1.000 veicoli di diverse dimensioni (di cui oltre 800 alimentati a metano compresso CNG e circa 200 alimentati a metano liquido LNG) che le PA potranno acquistare utilizzando le risorse del Fondo Complementare al PNRR destinate all’acquisto di autobus adibiti al trasporto pubblico extraurbano e suburbano (DM infrastrutture e mobilità sostenibili n° 315 del 02/08/2021).

Tra i vantaggi dell’utilizzo dell’accordo quadro si evidenzia l’opportunità di disporre di più fornitori, di una significativa ampiezza di gamma, di una elevata personalizzazione della fornitura sulla base delle proprie esigenze con colori, livree, equipaggiamenti aggiuntivi per il posto di guida e per il vano passeggeri, dispositivi di bordo in uso per il TPL, Sistemi assistenza alla guida.ADAS, misure anti-Covid, dispositivi per la sicurezza dei passeggeri o impiego di un servizio di manutenzione full service.

Due le opzioni di acquisto previste per le amministrazioni:

  • nel caso di acquisto di autobus senza personalizzazioni specifiche, le PA potranno effettuare un ordine diretto, utilizzando per la scelta del fornitore un “comparatore” messo a disposizione da Consip, che individua la migliore offerta tecnico-economica, in relazione al prezzo e alle prestazioni (es. autonomia, sistemi di sicurezza attiva e passiva, confort passeggeri);
  • nel caso di acquisto di autobus con personalizzazioni specifiche, le PA potranno rilanciare con un appalto specifico il confronto competitivo fra gli aggiudicatari dell’Accordo quadro, selezionando il fornitore con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Per consultare l’elenco degli aggiudicatari: https://www.consip.it/bandi-di-gara/gare-e-avvisi/aq-autobus-a-metano-ed1

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Trotta Bus: Romana Diesel consegna Evadys e Indcar Mobi

Cospicua consegna Iveco Bus per Trotta: 12 Evadys e 19 Indcar Mobi su telaio Daily per il trasporto scolastico. Romana Diesel ha portato recentemente a compimento la prima tranche di consegne di bus destinati allo storico marchio del trasporto persone. Gli scuolabus sono stati acquistati a seguito d...

Tpl Linea approva il piano industriale

L’assemblea dei soci di Tpl Linea, azienda del trasporto pubblico locale in provincia di Savona, ha dato il via libera al Bilancio di esercizio 2021 che chiude in utile nonostante il periodo pandemico e ha approvato l’aggiornamento del Piano industriale, atto primario per procedere con l...