«Noi abbiamo un problema veramente più grave delle altre amministrazioni comunali. Siamo tutti in difficoltà, ci stiamo confrontando tutti insieme, ma il problema di Milano si chiama trasporto pubblico perché, per una serie di motivi, la bigliettazione non funziona ancora come prima del Covid». Lo ha dichiarato il sindaco di Milano Giuseppe Sala a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Cattolica parlando delle difficoltà di bilancio del Comune. «Tanti ancora sono resistenti a usare il Tpl e siccome i costi sono sostanzialmente fissi, il personale è quello che è, con i ricavi variabili noi abbiamo un grande problema» ha l’inquilino di Palazzo Marino.

Secondo il primo cittadino, «bisogna fare un discorso serio, rigoroso e sincero ai cittadini perché dobbiamo costruire un bilancio prudente, che per forza pareggia entrate e uscite. Le entrate, poi, durante l’anno coi vari assestamenti normalmente aumentano – ha sottolineato – anche perché il governo via via rilascia interventi».

Articoli correlati

Arst mette a gara 118 autobus ibridi (diesel)

Arst (Azienda Regionale Sarda Trasporti) ha pubblicato un bando di gara per la fornitura di 118 autobus Classe I (suburbani) a trazione con alimentazione ibrida (elettrica-diesel) suddivisa in due lotti per un valore di 86,5 milioni di euro. 71,7 dei quali per il lotto numero uno per 100 mezzi da 12...

I nuovi E-Way di Iveco Bus sbarcano in Uruguay

La mobilità sostenibile ed elettrica di casa Iveco Bus arriva anche nelle strade dell’Uruguay, dove il costruttore ha portato la nuova generazione di mezzi E-Way full electric. «La sostenibilità è una priorità fondamentale per Iveco Bu. È una scelta che facciamo ogni giorno, considerando l&#82...

La storia di Franco Pala, autista del Cagliari Calcio da 6 anni

Il dodicesimo uomo del Cagliari Calcio. Non ce ne vorrà la tifoseria del Casteddu (perché solitamente il dodicesimo uomo è il pubblico della squadra), ma almeno per questa volta l’uomo in più dei rossoblù è Franco Pala. Che di professione non fa il calciatore, ma il conducente di bus. E il signor Pa...