Ad oggi, in Europa, sono stati ordinati oltre mille autobus MAN Lion’s City E elettrici al cento per cento. Ora MAN Truck & Bus compie un altro passo importante in termini di mobilità sostenibile e in futuro – dal 2024 – offrirà un telaio ebus per il mercato globale.

L’obiettivo è rendere il trasporto nelle città di tutto il mondo ancora più pulito, silenzioso e sicuro. La consegna dei primi prototipi avverrà già nel 2023, la produzione in serie inizierà nel 2024

La mobilità elettrica secondo MAN

La e-mobility sta rapidamente guadagnando slancio a livello internazionale. In Europa, MAN Truck & Bus ha firmato contratti con clienti per la consegna di oltre 1.000 autobus elettrici da quando il Lion’s City E è stato messo in vendita. Secondo gli analisti, la domanda di autobus elettrici continuerà a crescere in futuro. Entro il 2040, si prevede che le vendite di autobus a emissioni zero aumenteranno di oltre l’80% del mercato globale. «Per soddisfare questa domanda, ora offriamo la soluzione di autobus elettrico MAN per i mercati internazionali al di fuori dell’Europa con il nostro telaio ebus – afferma Rudi Kuchta, Head of Business Unit Bus di MAN Truck & Bus -. Con questo telaio, siamo dando ai bodybuilder di tutto il mondo la base perfetta per i loro modelli completamente elettrici».

Per lo sviluppo e il lancio sul mercato del telaio ebus, MAN si affida alle competenze già sviluppate con il Lion’s City E. «Inoltre, stiamo lavorando intensamente con la nostra rete globale di allestitori in modo da poter servire nel miglior modo possibile anche i mercati di Asia, Africa, Sud America, Australia e Nuova Zelanda», aggiunge Kuchta. I primi prototipi del telaio MAN ebus saranno consegnati già nel 2023. La produzione in serie è prevista a partire dal 2024 nello stabilimento MAN polacco di Starachowice. Inizialmente, MAN offrirà il telaio ebus a due assi. «Per essere utilizzabile ovunque, questo sarà disponibile con guida sia a sinistra sia a destra», dichiara Barbaros Oktay, Head of Bus Engineering di MAN Truck & Bus. Per i componenti del telaio ebus, MAN si affida alla tecnologia del Lion’s City E che si è già dimostrata affidabile e performante in svariati servizi quotidiani in diverse città europee.

NewMAN strategy: il telaio per ebus

L’introduzione del telaio ebus è un altro passo importante per MAN per la NewMAN strategy e quindi verso il futuro. L’obiettivo è svolgere un ruolo chiave nel plasmare la mobilità di domani. «Ci stiamo concentrando su una guida senza emissioni CO2, elemento centrale della nostra strategia – conclude Rudi Kuchta -. La nostra scelta porta al passaggio da basse emissioni a nessuna emissione. Per raggiungere questo obiettivo, ci affidiamo in città alla mobilità elettrica con il MAN Lion’s City E».

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Sardegna, 40 milioni di euro per 90 e-bus

L’Arst, azienda di trasporto pubblico della Regione Sardegna, avrà a disposizione circa 40 milioni di euro per l’acquisto di 90 autobus elettrici da 12 metri. La somma è stata stanziata ieri (giovedì 21 luglio, ndr) dalla Giunta con una delibera, con l’obiettivo finale di sostituir...