La linea 4 di Milano domani inizia la sua corsa. Sabato 26 novembre viene infatti inaugurata la prima tratta della linea blu, da Linate Aeroporto a piazzale Dateo, nella zona est della città. La tratta Dateo-San Babila, con due stazioni,  sarà inaugurata presumibilmente nella primavera 2023 mentre l’apertura dell’intera linea, fino a San Cristoforo  è prevista per il 2024. La linea 4, quinta linea della rete metropolitana milanese, è un’importante diametrale est-ovest che collega la zona a sud ovest della città, densamente popolata, con il centro e il City Airport di Linate, per la prima volta toccato da un collegamento su ferro. Dal 2023 sarà possibile raggiungere Linate dal centro di Milano in 15 minuti, e il dato dà l’idea della competitivà della specifica modalità di trasporto.

Una nuove metropolitana per Milano

La linea, considerabile “metropolitana leggera ad automatismo integrale”, riprende in effetti la tecnologia costruttiva e di esercizio della linea 5 (lilla) in esercizio dal 2015, prima linea driveless (senza conducente a bordo) come lo è già la linea 1 della metropolitana di Torino, la linea C di Roma ed alcune linee della Ratp di Parigi.

Le stazioni saranno di tipo e dimensioni simili a quelle della linea 5, le banchine saranno lunghe 50 metri, che permettono la sosta di un treno di 4 pezzi,  e analogamente dotate di porte di banchina ad apertura automatica in corrispondenza delle porte dei treni. Si prevede una portata di circa 25-28.000 passeggeri /ora per direzione, con passaggi dei treni ogni 90 secondi (riducibili a 75).  La tecnologia driveless è la medesima applicata sulla linea 5.

La prima tratta in partenza domani disporrà di 6 stazioni attive: Linate, Repetti, Forlanini FS, Argonne, Susa, Dateo. I passeggeri potranno interscambiare con le linee del passante ferroviario, alla stazione Forlanini, a Susa con la linea filoviaria circolare 90/91,  a Dateo con la stazione Dateo del passante e con la linea filoviaria 92, oltre naturalmente ad altre linee automobilistiche presenti in zona.  Tutte le stazioni sono dotate di scale mobili ed ascensori. La frequenza dei treni sarà ogni 3-5 minuti, e nel primo periodo il servizio si svolgerà dalle 6 alle 21.

L’intera linea sarà lunga 15 km con 21 stazioni, e sono già previsti prolungamenti, il primo da Linate verso Segrate, da attivarsi entro il 2026. La flotta sarà composta a regime da 47 convogli, costruiti da Hitachi Italy, e del tutto simili ai 21 convogli già in esercizio sulla linea 5 di Milano ( con qualche differenza nella disposizione interna)  e ai treni delle metropolitane di Brescia e Copenhagen.

I convogli, articolati composti da 4 casse in alluminio , dispongono di due porte a lato per cassa, hanno una lunghezza di 50,900 metri, possono ospitare fino a 600 passeggeri di cui 40 seduti. L’alimentazione è a terza rotaia a 750 V, , come avviene per le linee 1 e 5, lo scartamento è di 1435 mm. , la velocità massima raggiungibile in esercizio.

A bordo del treno e in ogni stazione sono presenti telecamere e citofoni per comunicare direttamente con il personale, che sorveglia costantemente tutte le aree della M4 dalla sala di controllo, da dove avvengono le attività di gestione del servizio: da qui viene supervisionata la marcia dei treni, vengono gestite tutte le informazioni e il flusso dei passeggeri e coordinati gli agenti itineranti e tutto il personale soprattutto nella fase

I treni verranno per il momento manutenzionati nell’officina provvisoria di Linate, in attesa che sia raggiungibile il deposito di San Cristoforo.

La costruzione della linea ha comportato la riqualificazione di parte delle aree di superficie, essendo disponibili ora ai cittadini nuovi giardini, aree verdi, piste ciclabili.

Con l’apertura della linea 4 la rete metropolitana di Milano raggiunge l’estensione di 116 km, con 138 stazioni.

Articoli correlati

Amt Genova testa l’ie tram Irizar da 18,7 metri

Nuova sperimentazione nel nome della mobilità sostenibile per Amt Genova che è pronta a testare sulle proprie strade l’ie tram Irizar da 18,7 metri. L’e-bus della casa madre basca si caratterizza per un’estetica accattivante e innovativa, che ricorda il vagone di una metropolitana. È lungo 18,73 met...