I minibus escono dal focus del gruppo Daimler, che ha annunciato la vendita dello stabilimento di Dortmund al gruppo tedesco Aequita. Motivo? «In futuro Daimler Buses si concentrerà sulla produzione di autobus oltre le 8 tonnellate e di telai».

Per questa ragione Daimler Buses ha venduto la Mercedes-Benz Minibus GmbH di Dortmund al gruppo industriale Aequita, con sede a Monaco. Quest’ultima ha rilevato l’azienda di minibus e i suoi 240 dipendenti. Il contratto d’acquisto è datato 22 novembre. La transazione sarà completata il 1 gennaio 2022.

La produzione di minibus del marchio Mercedes-Benz nello stabilimento di Dortmund continuerà, fanno presente da Daimler. Aequita è un’azienda specializzata in investimenti in situazioni speciali, tra cui successioni e diversificazioni.

Daimler Buses si concentra su elettrificazione e digitalizzazione

Till Oberwörder, responsabile di Daimler Buses e amministratore delegato di EvoBus GmbH, ha dichiarato: “Siamo sulla strada della mobilità del futuro a zero emissioni di CO₂ e nei prossimi anni investiremo molto nell’elettrificazione della nostra gamma di prodotti e nella digitalizzazione dei servizi e dei processi aziendali. Alla luce dei relativi notevoli investimenti futuri, vogliamo concentrarci ancora più che in passato sul nostro core business e sui nostri punti di forza. Questo implica una forte attenzione ai telai e agli autobus completi oltre le 8 tonnellate. In questo contesto implementeremo in modo ancora più coerente le misure per aumentare l’efficienza e i risparmi sui costi, e allo stesso tempo razionalizzeremo la nostra rete di produzione europea. La vendita del nostro stabilimento di minibus a Dortmund è un passo importante in questa direzione. Il nostro obiettivo era mantenere i posti di lavoro nel sito e fornire allo stabilimento prospettive promettenti per il futuro. Siamo quindi molto contenti di aver trovato un’ottima soluzione nel gruppo Aequita come acquirente”.

Mirko Sgodda, responsabile vendite, marketing e post-vendita Daimler Buses, aggiunge: “Dal 2008 produciamo nella sede di Dortmund minibus di alta qualità per il trasporto pubblico, tra le altre applicazioni. Il team ha utilizzato gli ultimi anni per rinnovare questa gamma di prodotti e portare sul mercato la nuova generazione di Sprinter. I nostri obiettivi nella vendita di Mercedes-Benz Minibus GmbH erano di assicurare l’occupazione nello stabilimento e di continuare la produzione di minibus. Siamo molto contenti di esserci riusciti con il gruppo Aequita. Il mio grande ringraziamento va ai dipendenti dello stabilimento, che con il loro impegno e il loro know-how hanno contribuito in modo significativo al successo dei minibus Mercedes-Benz negli ultimi anni”.

Axel Geuer, socio amministratore del gruppo Aequita: “Siamo molto lieti di dare il benvenuto nel nostro gruppo ai dipendenti di Mercedes-Benz Minibus GmbH. Il settore dei minibus presenta ottime opportunità di crescita, che affronteremo insieme in una partnership a lungo termine con Daimler. Daimler è già il più grande cliente di Aequita, con oltre il 25% del nostro fatturato. Ringraziamo Daimler per la fiducia in noi e puntiamo a rafforzare ulteriormente questa stretta collaborazione”.

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Il Gruppo FS a InnoTrans con il bus a idrogeno di Qbuzz

Il Gruppo FS ha messo in mostra ad Innotrans, la più importante fiera internazionale dedicata alle tecnologie dei trasporti che si tiene a Berlino, uno dei suoi autobus green a idrogeno. I bus sono impiegati quotidianamente nelle province di Groningen e Drenthe dall’azienda olandese Qbuzz, ter...