Nel primo semestre 2022, il mercato dei veicoli commerciali leggeri registra un calo dell’11,2%. Lo stesso periodo del 2021 segnava invece un aumento delle immatricolazioni del 58,5% (grazie alla comparazione con un mese di giugno 2020 già impattato dal lockdown per l’emergenza covid-19).

Le immatricolazioni di autocarri pesanti nell’H1 2022 sono 13.427, con una diminuzione seppur minima dell’1,1%. Nel primo semestre 2021 la crescita era stata invece del +47,4% rispetto al 2020. Per il settore dei veicoli trainati (rimorchi e semirimorchi) con ptt superiore a 3.500 Kg l’andamento è positivo con +13,3% di immatricolazioni.

Nello stesso periodo del 2021 la registrazione di nuovi libretti era stata del +42,1%. Infine, il settore degli autobus (trasporto persone) nel 1° semestre 2022 registra una diminuzione del 10,5% con 1.467 nuovi autobus, mentre nel primo semestre 2021 veniva registrato un aumento del 5,5%. È quanto emerge dal focus, realizzato dall’area studi e statistiche di Anfia, Associazione nazionale filiera industria automobilistica.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Consip, da gennaio ordinati circa 1.000 autobus

Consip. È in piena attuazione il piano del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) per l’ammodernamento e la transizione ecologica del parco autobus destinato al Trasporto Pubblico Locale (TPL). Grazie al proficuo rapporto di collaborazione instaurato con Consip per offrir...