Il filobus a Zurigo è ora protagonista anche di notte. Dal 17 dicembre 2021, infatti, con la ristrutturazione della rete notturna, VBZ (l’azienda dei trasporti della città della Svizzera) nell’ambito della rete di trasporti zurighese (ZVV) ha introdotto i filobus sulla rete notturna, con linee dedicate, identificate dal suffisso “N”. Night, notte, appunto.

La rete è al momento attiva nelle notti tra le giornate di venerdì-sabato, sabato-domenica e la notte prima delle giornate festive. In quella che può essere considerata una prima fase del servizio filoviario notturno, sono state attivate le linee filoviarie  N1, N2, N4, che riprendono in buona parte i percorsi di linee diurne, sia filoviarie che automobilistiche.  Il capolinea di riferimento è ora la stazione ferroviaria centrale, sita in pieno centro cittadino.

La linea N1 collega la stazione centrale con il quartiere di Durkerholzi, riprendendo i percorsi delle linee 31 e 78; la linea transita dalla stazione di Altstetten e sono previste corse deviate per Schieren; la linea N 2 è attiva tra Sihlcity e i quartieri di Holzergrund e Waldhof, coprendo i percorsi delle linee 32, 62, 89; la linea N4 collega la stazione centrale con il quartiere di Rutihof, utilizzando in  parte i percorsi delle linee 13,17, 46 e anche della linea tranviaria 4.

L’orario notturno inizia attorno alle 0.30  per concludersi alle 4.40 circa e sono previste partenze ed arrivi  anche in località intermedie.
La linea N1 ha una frequenza di 15 minuti, con prima partenza dalla stazione centrale alle ore 1.15 e ultima alle 4.15, con sospensione dell’esercizio dalle 2 alle 4 circa; la linea N2 ha frequenza invece di 30 minuti, con pausa di un paio d’ore sempre dalle 2 alle 4, mentre la linea N4  prevede transiti ogni 30 minuti dalle ore 1 alle 4 circa.

L’impiego dei filobus sulla rete notturna è stato possibile grazie ai veicoli di più recente consegna ( il prototipo n.183 e i bicassa n. 200-208, tutti forniti da Hess)  dotati di tecnologia IMC (In Motion Charging), che consente loro di percorrere in marcia autonoma tratti di linea non dotati di bifilare. La ricarica lenta delle batterie avviene anche in questo caso nei tratti di linea dotati di bifilare. Il programma di esercizio prevede  per lo specifico servizio 6 filobus.

Sicuramente un buon servizio, che in futuro potrà essere ulteriormente ampliato, come lo sarà il servizio filoviario a Zurigo. Per questo VBZ ha pubblicato nel mese di agosto 2021 un bando di gara per l’acquisto di 13 filobus bicassa e 13 maxi-filobus da 24 metri di lunghezza. Sono previste opzioni per l’acquisto fino a 55 filobus bicassa ed 85 tricassa da 24 metri.

Infine, tra le città europee con un servizio filoviario notturno ricordiamo Milano, dove grazie a un’ottima organizzazione dell’esercizio i filobus sono presenti h24 sulla linea circolare 90/91, una delle linee di forza della città meneghina.

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

I nuovi filobus di Bratislava sono firmati Skoda

Bratislava è pronta a modernizzare la sua flotta di filobus. Per farlo, ha incaricato Skoda Transportation Group, che ha vinto due gare d’appalto per la fornitura di 23 filobus bi-articolati e 16 filobus a tre vetture con alta capacità di passeggeri. Il valore dei due ordini è di oltre 29 mili...

Filobus a Verona, una risorsa per il futuro

Il filobus a Verona è alla seconda generazione. Per quarantaquattro anni del secolo scorso, infatti, dal 1937 al 1981, la città veneta, di 257.500 abitanti, patrimonio Unesco, ha beneficiato di una vasta rete filoviaria, con copertura del territorio urbano e di alcuni centri limitrofi. La prima line...