Si tratta del più grande ordine di autobus elettrici nel Regno Unito, esclusa la capitale Londra. Protagonista è First Bus, che ha assegnato al produttore Wrightbus un ordine del valore di 81 milioni di sterline per un totale di 193 ebus, che dovrebbero arrivare sulle strade nel marzo 2023.

First Bus investirà 43 milioni di sterline nei nuovi veicoli e sarà supportata per completare il progetto della flotta elettrica da una donazione
I nuovi autobus elettrici saranno costruiti in Irlanda del Nord presso lo stabilimento Wrightbus di Ballymena, dando così una spinta significativa all’economia e al settore manifatturiero del Regno Unito.

L’appalto sarà suddiviso tra le seguenti cinque aree: Leicester (68 autobus) in collaborazione con il Leicester City Council; York (44 autobus) in collaborazione con il City of York Council; Leeds (32 autobus) in collaborazione con la West Yorkshire Combined Authority; Norwich (15 autobus) in collaborazione con il Norfolk County Council; Portsmouth (34 autobus) in collaborazione con il Portsmouth City Council & Hampshire County Council.

L’amministratore delegato di First Bus UK, Janette Bell, ha dichiarato: «Siamo assolutamente lieti di effettuare il nostro più grande ordine di veicoli a emissioni zero e di farlo con un produttore britannico. Wrightbus ha un prodotto davvero entusiasmante che, a nostro avviso, migliorerà l’esperienza del cliente e allo stesso tempo andrà a vantaggio dell’ambiente. In qualità di leader della mobilità sostenibile, siamo pienamente allineati con le ambizioni del governo per un sistema di trasporto a zero emissioni, comprese le flotte di autobus a zero emissioni. Continueremo a lavorare a stretto contatto con le amministrazioni centrali e locali del Regno Unito per sostenere la realizzazione delle nostre ambizioni e dei nostri impegni comuni in materia di decarbonizzazione».

Ben Werth, Chief Commercial Officer di Wrightbus, ha aggiunto: «Questo è un altro accordo significativo per Wrightbus e siamo lieti di collaborare ancora una volta con First Bus nella spinta verso un trasporto pubblico a zero emissioni. First Bus, come noi, è sempre all’avanguardia nella ricerca di nuove ed entusiasmanti tecnologie e all’avanguardia nei viaggi a zero e basse emissioni. Tutti gli autobus – il GB Kite Electroliner BEV e lo StreetDeck Electroliner BEV, che è l’autobus elettrico a batteria a due piani più efficiente al mondo – saranno prodotti e assemblati nel nostro stabilimento di Ballymena, il che significa sostenere i posti di lavoro in Nord Irlanda e in tutto il Regno Unito attraverso la nostra catena di approvvigionamento nazionale. Quest’ultimo accordo con First Bus rafforza la reputazione che ci siamo creati nel settore dei trasporti a emissioni zero e contribuirà a svolgere un ruolo importante nelle ambizioni di decarbonizzazione del Regno Unito».

Il Ministro dei Trasporti, Charlotte Vere , ha detto: «È fantastico vedere First Bus effettuare il più grande ordine di autobus elettrici al di fuori di Londra, grazie agli investimenti del nostro programma da 270 milioni di sterline. Questo segna un passo fondamentale verso l’impegno della nostra Strategia Nazionale degli Autobus di finanziare 4.000 autobus a zero emissioni, per decarbonizzare e livellare il trasporto in tutto il Paese. Questo non solo ci permette di progredire nel nostro percorso verso il Net Zero, ma sosterrà anche centinaia di posti di lavoro verdi e altamente qualificati nel Regno Unito».

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati