Ottantanove milioni di euro di investimenti dal Pnrr per l’acquisto di autobus urbani ad emissioni zero con alimentazione elettrica o ad idrogeno e per la realizzazione delle relative infrastrutture di supporto all’alimentazione. È questa la cifra destinata al Comune di Palermo dal ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile per l’acquisto di minimo 33 mezzi entro il 31 dicembre 2024 e di una flotta complessiva di minimo 125 nuovi bus con messa in servizio da acquistare entro il 30 giugno 2026.

Il finanziamento degli interventi ammonta a quasi 2 miliardi di euro per gli esercizi dal 2022 al 2026 e coinvolge 55 comuni italiani. Il Ministero ha così confermato le richieste che erano state presentate dal Comune di Palermo in materia di mobilità urbana.

«Si tratta di un’ulteriore conferma della scelta strategica dell’amministrazione comunale a tutela dell’ambiente e per il prosieguo del cammino in direzione della mobilità sostenibile, processo ormai irreversibile nella nostra città, grazie al puntuale utilizzo dei fondi PNRR», ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando. «La flotta bus di Amat è stata completamente rinnovata, in questi ultimi anni, grazie alla capacità progettuale dell’amministrazione comunale. Questo ulteriore risultato completa un percorso di innovazione sul trasporto pubblico e sulla mobilità sostenibile», ha aggiunto l’assessore Giusto Catania.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Téléo, nasce a Tolosa la più estesa cabinovia urbana d’Europa

Scavalca una collina, oltrepassa la tangenziale e il fiume Garonna, collega l’università Paul-Sabatier all’istituto di ricerca Oncopole, attraverso il centro ospedaliero di Rangueil, il tutto trasportando ottomila viaggiatori al giorno. A percorrere lo stesso tratto di tre chilometri, un...
Tpl

Veneto, ecco Garda Link: treno più bus da Verona al Lago

Un unico biglietto, acquistabile dal portale di Trenitalia, consente di arrivare in treno alla stazione di Verona Porta Nuova e salire su uno degli autobus dell’azienda veronese Atv che ogni trenta minuti effettuano i collegamenti giornalieri con tutte le località turistiche della sponda orien...