Mercedes, stazione di ricarica a Mannheim per i test sull’eCitaro

Daimler Buses ha dotato il suo stabilimento di autobus di Mannheim di una stazione di ricarica multipla per l’eCitaro. Il nuovo sistema può essere utilizzato anche per caricare le batterie tramite pantografo (anche rovesciato).

La particolarità di questa stazione di ricarica, sottolinea Daimler, è che i dispositivi di ricarica sono sospesi ad un’altezza di circa cinque metri dal suolo. La stazione serve a caricare l’eCitaro come parte del processo di produzione e prima della consegna ai clienti. Inoltre, l’installazione consente di sperimentare e testare nuove tecnologie di ricarica così come la gestione della ricarica, i nuovi protocolli di comunicazione e altro. L’infrastruttura è espandibile a seconda delle necessità.

Tutte le tecnologie di ricarica in un’unica soluzione

La stazione di ricarica è compatibile con tutte le comuni tecnologie di ricarica, sottolinea Daimler. Vale a dire: ricarica con cavo da 150 kW, ricarica rapida da 300 kW con un pantografo sul tetto dell’autobus e ricarica rapida da 300 kW con un set permanente di binari di ricarica sul tetto dell’autobus (pantografo rovesciato).

1,2 MW per caricare Mercedes eCitaro

Sono disponibili quattro postazioni di ricarica: quattro con dispositivi di ricarica da 150 kW ciascuno e due con ricarica dall’alto da 300 kW ciascuno: uno utilizza un pantografo, l’altro utilizza un pantografo rovesciato. La potenza totale sprigionata dalla stazione di ricarica è di 1,2 megawatt.

Stazioni di ricarica fuori terra per eCitaro

Poiché lo spazio nella fabbrica di autobus è un valore aggiunto, Mercedes ha deciso di installare la stazione di ricarica eCitaro all’altezza del piano superiore dell’edificio. Un’idea che anche molte aziende di trasporto utilizzano. Non solo tale sistema fa risparmiare spazio, ma protegge anche da eventuali costosi incidenti degli autobus in manovra con le strutture di ricarica.

La stazione di ricarica è sorretta su un totale di dieci pilastri ed è accessibile da tutti i lati. Per la manutenzione, ampi gradini conducono, per così dire, ai dispositivi di ricarica sul ponte superiore. Questi sono protetti dagli agenti atmosferici mediante un tetto.

2019-08-05T11:59:03+00:005 Agosto 2019|Categorie: BUS ELETTRICI|