Grazie all’accordo tra Unicocampania, Servizi in Rete 2001 srl e Air Campania arriva in tutte le tabaccherie Puntolis una nuova modalità di acquisto dei titoli di viaggio per il trasporto pubblico locale. Parte il 22 giugno, in via sperimentale sulle linee dell’operatore regionale campano – per poi essere esteso alle altre aziende di trasporto -, il servizio di vendita dei titoli di viaggio, che consentirà agli utenti di acquistare un biglietto aziendale direttamente presso uno dei 3.154 esercizi commerciali Puntolis presenti in Campania.

Air Campania-Puntolis: come funziona

L’emissione del titolo avviene attraverso un sistema digitale che renderà l’acquisto un’esperienza semplice e veloce. Basterà comunicare al gestore del punto vendita il comune di partenza e quello di arrivo, la tipologia di biglietto (al momento, corsa singola o giornaliero) perché il terminale stampi uno scontrino con QR Code valido come titolo di viaggio.
Il periodo di validità dei titoli? Sullo scontrino è riportata: data e ora di emissione, origine e destinazione, tipologia di biglietto e il periodo di validità. La novità introdotta è che rispetto al tradizionale titolo di viaggio, utilizzabile anche in un secondo momento, i ticket con QR Code hanno una scadenza prefissata: tre ore dall’acquisto per la corsa semplice, entro la mezzanotte della giornata di acquisto, per il giornaliero (in una fase successiva alla sperimentazione sarà possibile “selezionare” anche l’ora di inizio validità dei titoli). A bordo dei mezzi pubblici basterà mostrare lo scontrino ai verificatori, che accerteranno, tramite l’APP dedicata di Unicocampania

Il nuovo sistema garantisce importanti vantaggi: l’utente avrà a disposizione l’intera gamma di titoli di viaggio per qualsiasi comune, di partenza e di arrivo; per i gestori, non sarà più necessario “preacquistare” scorte di titoli di viaggio, con la difficoltà di scegliere di quanti e quali biglietti approvvigionarsi.
Per quanto concerne la capillarità dei punti vendita, si azzerano i problemi di distribuzione e si amplia la rete vendita: ai punti tradizionali si affiancano quelli del circuito Puntolis: 356 ad Avellino, 245 a Benevento, 535 a Caserta, 1.329 a Napoli. In provincia di Salerno, dove ci sono 680 punti vendita, il sistema sarà implementato immediatamente dopo.

I commenti dei protagonisti

«La strategia perseguita dal Consorzio Unicocampania, in questi ultimi anni e, in maniera ancora più robusta, negli ultimi mesi – sottolinea Gaetano Ratto, Presidente del Consorzio Unicocampania – punta alla differenziazione delle modalità di acquisto del titolo di viaggio. Abbiamo incrementato la “quota tecnologica”, optando per lo sviluppo di una app con cui è possibile acquistare il biglietto semplicemente sul proprio smartphone e – grazie anche a delle partnership di grande prestigio – abbiamo avviato l’esperienza Tap&go, che consente di pagare il biglietto direttamente ai tornelli, utilizzando la propria carta di credito. Il servizio che attiviamo ora si inserisce in questa volontà di ampliare le modalità di acquisto/pagamento del titolo di viaggio, al fine di avvantaggiare gli utenti e di combattere, al contempo, il fenomeno dell’evasione. Rappresenta, quindi, una più ampia applicazione degli investimenti tecnologici realizzati dalla Regione Campania».

«L’innovazione è uno degli obiettivi di Air Campania – ha dichiarato l’Amministratore unico Anthony Acconcia -. L’accordo raggiunto con Unicocampania e Servizi in Rete 2001 srl, è un primo passo verso l’innalzamento della qualità dei servizi con l’introduzione di un sistema di vendita smart. Questo si traduce in una maggiore soddisfazione per il viaggiatore: con l’ampliamento della rete dei punti vendita, che arriva ad oltre 3.500 esercizi in tutta la Campania, finisce la “caccia al biglietto”. Nell’ottica della valorizzazione del Tpl avviata dalla Regione Campania, questo servizio rappresenta un ulteriore incentivo all’uso dei mezzi pubblici – più persone sui bus significa meno traffico e meno inquinamento – favorendo e facilitando anche lo spostamento dei turisti nelle zone a maggiore vocazione turistica. Nella fase di implementazione sarà garantito all’utente un ulteriore ampliamento dei servizi e delle tipologie di titoli di viaggio».

«Un ulteriore passo in avanti verso un trasporto al servizio dei cittadini – evidenzia il Presidente della IV Commissione Consiliare, Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti del Consiglio regionale, Luca Cascone -. La Giunta De Luca ha infatti avviato una vera e propria rivoluzione dei trasporti, destinando oltre 150 milioni di euro per il potenziamento deciso dell’infrastruttura digitale e smart, per un trasporto più efficiente ed efficace e quindi più green. Desidero, inoltre, sottolineare l’importate clima di cooperazione che pervade oggi il sistema trasporti e che di fatto ci permetterà di raggiungere ulteriori traguardi».

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Téléo, nasce a Tolosa la più estesa cabinovia urbana d’Europa

Scavalca una collina, oltrepassa la tangenziale e il fiume Garonna, collega l’università Paul-Sabatier all’istituto di ricerca Oncopole, attraverso il centro ospedaliero di Rangueil, il tutto trasportando ottomila viaggiatori al giorno. A percorrere lo stesso tratto di tre chilometri, un...
Tpl

Veneto, ecco Garda Link: treno più bus da Verona al Lago

Un unico biglietto, acquistabile dal portale di Trenitalia, consente di arrivare in treno alla stazione di Verona Porta Nuova e salire su uno degli autobus dell’azienda veronese Atv che ogni trenta minuti effettuano i collegamenti giornalieri con tutte le località turistiche della sponda orien...