La Ellamp volta pagina e spinge sulla sostenibilità e la digitalizzazione

La Ellamp SpA, azienda rappresentante del Made in Italy nel settore degli interni per autobus e treni e leader del settore da quasi 40 anni, volta pagina. L’organo di controllo, rappresentativo della nuova compagine industriale che, nell’operazione di MbO, ha rilevato la maggioranza della Ellamp Spa, oltre all’AD Massimo Ottino, vede l’ingresso, come Presidente, di Franco Oblatore (fondatore della Ellamp nel 1987 e grande conoscitore del mercato e del prodotto). Inoltre, faranno parte del consiglio, industriali italiani e stranieri a rappresentare sia le tecnologie dominate dalla società (elettronica, plastica e lighting), sia l’internazionalità del Gruppo che controlla 5 sedi nel mondo oltre all’headquarter  italiano (Spagna, Turchia, Cina, Messico, Stati Uniti). 

Ellamp

Ellamp, ecco i progetti

I piani di sviluppo dell’azienda, che sarà presente in fiera a Bruxelles al Busworld 2019 (Halle 8, stand 831), prevedono numerosi brevetti innovativi ed un focus non solo all’espansione territoriale (vedasi la nuova sede negli Stati Uniti e la nuova apertura in Inghilterra prevista entro il 2019), ma anche un importante contributo al mondo della Sostenibilità e della Digitalizzazione.  Prodotti modulari, leggeri, con una particolare attenzione ai bisogni di tutta la catena della mobilità che trasformeranno il modello di business attuale. Da un punto di vista strategico il nuovo modello prevede partnership, già attive, con importanti realtà industriali nel settore ferroviario ed aeronautico. 

2019-10-04T10:35:16+00:004 Ottobre 2019|Categorie: COMPONENTI|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio