Il World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico è la fermata, la Driving Experience il mezzo per salire a bordo del futuro del trasporto passeggeri. La seconda e ultima giornata di IBE Driving Experience, evento organizzato da Italian Exhibition Group in collaborazione con Anav e Asstra, con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, Unrae, Anfia, Agens e Federmetano, vede protagonista il conducente professionale con le esclusive prove su pista degli autobus di ultima generazione. 

L’edizione 2021 dell’evento è entrata nel vivo con l’avvio dei test pratici, un’ccasione colta al volo dai bus driver per scendere in pista sui 13 mezzi messi a disposizione da player globali del trasporto pubblico e privato presenti alla manifestazione come IvecoDaimler Buses Italia (presente con i brand Mercedes Setra), ItalscaniaIsuzuIrizar Karsan.

Grazie all’ausilio dei trainer messi a disposizione dei costruttori e de Efficient Driving, gli autisti hanno la possibilità di apprendere nuovi stili di guida su mezzi a diversa tipologia di trazione. Un’esperienza tanto formativa quanto innovativa che consente di testare nuovi livelli di manovrabilità, visibilità e comfort, nonché di assimilare nuove tecniche di conduzione finalizzate all’ottimizzazione nell’utilizzo dei sistemi di sospensione e frenata. Una guida che – attraverso la riduzione dei consumi dei carburanti e della componentistica – guarda il futuro nell’ottica della sostenibilità nell’impatto ambientale e della sicurezza per il conducente e il passeggero.

“Vaicolbus” parte da Ibe Driving Experience


Sostenibilità e sicurezza sono temi che costituiscono il fil rouge anche nei contenuti convegnistici, che proseguono nell’Area Conference del circuito di Misano. Alle ore 10:30, il Salone Marco Simoncelli ha aperto all’appuntamento di ANAV per la presentazione di “Vaicolbus”, la campagna dell’associazione di settore di Confindustria finalizzata alla promozione della mobilità con l’autobus, mezzo indicato come “sicuro e inclusivo”.

Ci ha pensato l’ingegnere Francesco Romagnoli, con una presentazione tecnica, a sottolineare la bontà del trasporto su autobus come mezzo di mobilità collettiva: “L’autobus – in tutte le sue forme – rappresenta il mezzo di trasporto collettivo più diffuso e utilizzato, grazie alla sua intrinseca flessibilità, capillarità ed economicità, oltre che un mezzo di trasporto sicuro per quanto riguarda la diffusione del coronavirus”. La presentazione della campagna è servita per evidenziare l’impatto di un’operazione che ha l’obiettivo di rilanciare il comparto grazie a un’operazione di informazione che coprirà l’intero 2022 e verrà declinata anche nelle sedi istituzionali, nazionali e locali. Un’iniziativa che nasce con l’intento raggiungere l’obiettivo del Pnrr di spostare verso la mobilità organizzata circa il 10% degli attuali spostamenti privati motorizzati.

In primo piano

Iveco Streetway, la nuova gamma urbana con focus su diesel e CNG

Iveco Streetway, su il velo sulla nuova gamma urbana Iveco. Attenzione: non si tratta di un rimpiazzo dell’Urbanway, che rimarrà in vendita in tutta Europa. Il lancio della gamma Streetway rappresenta l’atto di debutto della collaborazione con Otokar, e sarà prodotta nello stabilimento t...

Articoli correlati

A Putignano il nuovo bus urbano per Cotrap

E’ stato consegnato ieri, 12 ottobre 2021, ed è già operativo a Putignano (Ba) il nuovo autobus a basso impatto ambientale acquistato, lo dice il sito informatissimo.net, con un finanziamento regionale nell’ambito del bando Smart Go City. Il nuovo autobus entra così nel parco mezzi della Cotra...