IBE 2020, tutto pronto per la tre giorni in Riviera

IBE 2020, tutto pronto per la tre giorni in Riviera. IBE International 2020 si preannuncia un’edizione ricca di contenuti. Uno dei temi maggiormente ‘attenzionati’  sarà il Covid e la tensione che ha portato sui mercati del trasporto. Ma IBE 2020 non ha nessuna voglia di guardarsi alle spalle. Ed infatti al parola d’ordine è: ripartire. E per farlo l’Ente fieristico ha preparato un menu ricco e sostanzioso. Le spezie che insaporiranno le pietanze di IBE 2020 si chiamano Iveco Bus, MAN, Evobus e Irizar. A cui faranno da contorno una moltitudine di allestitori e aziende di componentistica e servizi. I partner dell’evento sono Anav, Agens e Asstra. Le tre associazioni di categoria saranno le protagoniste dei convegni in calendario così come la rivista Autobus, Motus-e, Federmetano e Anfia.

IBE 2020

IBE 2020, i test drive con i frutti di stagione

IBE Test Drive, ce n’è per tutti i gusti: dal classico Classe III a due assi passando dal minibus per arrivare all’elettrico da città. Siete pronti a salire a bordo degli autobus del momento e testarli su strada? Bene, perché anche quest’anno tornano gli IBE Test Drive. Un’occasione unica per una presa di contatto con i mezzi appena sfornati destinati a diventare i protagonisti del mercato. A scendere in campo un nutrito gruppo di bus che ben rappresentano le varie anime del settore. Insomma una proposta capace di sfamare anche i palati più esigenti.

Iveco mette l’elettrico in pista, Evobus col Tourismo

Iveco Bus mostra i muscoli e per Rimini ha preparato un banchetto con ben quattro bus in prova. Si parte dall’E-way da 12 metri (un Classe I completamente elettrico sperimentato quest’anno a Genova e detentore di un record di autonomia con singola carica) per approdare al grande mondo del gas. Qui a rappresentare degnamente il gruppo ci sanno un Crossway LE a metano e un Daily Line sempre con motore a Ciclo Otto. A chiude l’offerta di Iveco Bus pensa l’Evadys capace di interpretare svariati ruoli e missioni operative.

Evobus Italia, invece, porterà a Rimini un Mercedes-Benz Tourismo 16RHD M/2 e uno Sprinter Travel 75. Il primo è un Classe III a due assi campione d’incassi nel settore della linea lunga percorrenza (un anno fa la produzione del 30esimo esemplare), mentre il secondo è un minibus che rappresenta l’ammiraglia dei piccoli turistici in salsa Mercedes: colpisce per il suo design inconfondibile, l’equipaggiamento e la tecnologia al top.

MAN, ecco l’Intercity

A Rimini anche il Gruppo MAN con due chicche da appuntarsi. Si parte da Neoplan Tourliner, un turistico di alta gamma caratterizzato da un design inconfondibile e da una meccanica e interni da urlo. Sempre a Rimini il MAN Lion’s Intercity, il Classe II del Leone che ora sfoggia un nuovissimo sei cilindri da 9 litri.

Non poteva mancare Irizar che proprio a Rimini gioca in casa. Il gruppo Basco proporrà in test un i6S 12.37 HDH Integrale, il coach integrale caratterizzato dal tandem Daf-Zf Traxon che assicura consumi particolarmente contenuti e livelli di comfort al top di gamma.

In pista anche Scania con il Touring campione di consumi: a disposizione la versione a 12,1 metri (51 passeggeri) e quella da 13,7 metri (61 sedute).

MAN a IBE 2020, con cinque autobus allo stand e due in test drive. «Sosteniamo l’Italia in viaggio» è il claim lanciato da Dossobuono di Villafranca per ufficializzare la partecipazione alla fiera italiana dell’autobus. Fiducia, professionalità, accoglienza: sono le parole chiave che caratterizzeranno la partecipazione di MAN Truck & Bus Italia al prossimo salone IBE (International Bus Expo) in programma, dal 14 al 16 ottobre, presso la Fiera di Rimini.

man ibe 2020

MAN ad IBE 2020 con sette autobus

MAN Italia sarà presente con uno spazio espositivo all’interno del padiglione D7 dove i visitatori potranno ammirare i seguenti veicoli esposti: MAN Lion’s City, MAN Lion’s Coach, NEOPLAN Skyliner, NEOPLAN Cityliner. Nell’area esterna, presente un articolato MAN Lion’s City 18. A disposizione per le prove su strada il Neoplan Tourliner e il MAN Lion’s Intercity. E per finire, per i clienti interessati ad un usato di ottima qualità, MAN TopUsed esporrà un MAN Lion’s Coach.

MAN: IBE 202o, un appuntamento imperdibile

«IBE si conferma ancora una volta come un appuntamento imperdibile per il mercato dei bus turistici e per il trasporto pubblico locale (TPL) – così MAN in una nota stampa -. Un’occasione per ribadire l’importanza di un comparto economico che non può e non deve essere sottovalutato nella filiera del turismo e nei servizi per vivere le nostre città sempre più all’insegna della sicurezza e della sostenibilità sociale ambientale ed economica».

Viaggiare in sicurezza, a IBE Rimini

Sostenibile, innovativo, responsabile, sicuro: il trasporto pubblico e privato delle persone torna in viaggio con IBE 2020.

La 9ª edizione dell’International Bus Expo di Italian Exhibition Group si terrà nel quartiere fieristico di Rimini dal 14 al 16 ottobre prossimi in contemporanea con TTG, REGENERATION! by SIA e SUN 2020.

Il marketplace del trasporto delle persone si confronta con la nuova domanda di trasporto pubblico locale e il desiderio di viaggio turistico in sicurezza. Leisure o urbano, il trasporto è per le persone, anziché di persone.

Sanificazione a bordo, riduzione delle emissioni e personalizzazione del servizio sono alcuni dei temi su cui mercato e imprese si confronteranno a Rimini. Per la prima volta, IBE si avvale di un Comitato tecnico scientifico, presieduto da Giuseppe Catalano, docente all’Università La Sapienza di Roma e coordinatore della Struttura tecnica di Missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

IBE 2020, Anav tra i protagonisti. «Sarà una grande occasione»

«Sono ormai 10 anni che ANAV partecipa attivamente a IBE e propone temi e approfondimenti a sostegno dell’intero e variegato mondo del trasporto. IBE sarà la prima occasione per potersi incontrare in presenza, ovviamente nel rispetto di limitazioni e protocolli». Queste le parole di Giuseppe Vinella, presidente di ANAV, che in un video diffuso dalla fiera sottolinea l’importanza di IBE per fare il punto della situazione, una grande occasione dopo i problemi che il covid-19 ha portato al settore.

IBE, una grande occasione

«Importante leggere che finalmente sono previsti supporti e compensazioni per gli operatori di servizi di autolinee», prosegue Vinella. Tullio Tulli, General Manager di ANAV, sottolinea l’importanza del percorso seminariale che farà da ‘bordone’ dell’edizione 2020 di IBE Rimini: dal trasporto commerciale, alla bigliettazione, alla nuova regolamentazione UE. “Abbiamo già dimostrato che il trasporto con autobus è sicuro, economico, efficiente e ha un impatto positivo sull’ambiente”, fa presente Tulli.

Meno di un mese all’IBE di Rimini

Manca ormai meno di un mese al salone italiano dell’autobus. Dal 14 al 16 ottobre prossimi, nel quartiere fieristico di Rimini, si progetta il futuro nelle tre arene con le associazioni di costruttori e di servizi, si guida la tecnologia con i test drive. IBE, come già menzionato, sarà il primo salone di settore a tenersi in presenza nel 2020. Questo, in una selva di cancellazioni. Tra i costruttori, presenti Evobus Italia, Irizar Italia, Iveco e Man Truck & Bus Italia.

Il marketplace del trasporto delle persone si confronta con la nuova domanda di trasporto pubblico locale e il desiderio di viaggio turistico in sicurezza. Leisure o urbano, il trasporto è per le persone, anziché di persone.

Sanificazione a bordo, riduzione delle emissioni e personalizzazione del servizio sono alcuni dei temi su cui mercato e imprese si confronteranno a Rimini. Per la prima volta, IBE si avvale di un Comitato tecnico scientifico, presieduto da Giuseppe Catalano, docente all’Università La Sapienza di Roma e coordinatore della Struttura tecnica di Missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Agens verso IBE, Giana: «Il trasporto pubblico è un luogo sicuro»

Il settore si trova davanti a sfide cruciali. Cambierà il modello di business e, intanto, serve comunicare forte e chiaro che il trasporto pubblico è un luogo sicuro.

Arrigo Giana, direttore generale Atm e presidente Agens, interviene con un’intervista rilasciata ad IBE in avvicinamento alla fiera dell’autobus che si terrà dal 14 al 16 ottobre a Rimini.

Trasporto pubblico: sicurezza e continuità

«Ci tenevamo ad essere presenti ad un evento così importante per il nostro settore, in un periodo così particolare. Parleremo di sfide e prospettive. Noi abbiamo viaggiato in periodo di lockdown con il 5% del numero dei passeggeri, ad oggi siamo al 50 per cento . Le prospettive nel medio termine non sono di ritorno al 100%, quindi dobbiamo rivedere il nostro modello di business e lo dobbiamo fare insieme ai nostri partner e fornitori»

Arrigo Giana, bisogna comunicare che il tpl è sicuro

Vi riportiamo altre parole, sempre di  Giana.

«Il nostro settore non si è fermato. Ha continuato a garantire il tessuto nervoso del trasporto nei territori. L’ha fatto adempiendo al 100% a tutte le indicazioni che arrivavano dalle autorità sanitarie. Cosa che stiamo continuando a fare oggi che la capienza è risalita all’80%.

Tutte le aziende hanno messo in campo risorse straordinarie per allinearsi alle richieste delle autorità sanitarie e le statistiche europee fatte in Francia e Germania ci dicono che il trasporto pubblico ha contribuito in maniera minima al contagio.

Evidentemente c’è stato un forte problema di comunicazione: oggi dobbiamo ricreare fiducia nei confronti del trasporto, solo così riprenderemo ad avere volumi di passeggeri adeguati alla nostra offerta, così da garantire la sostenibilità economica del settore e far ricominciare a vivere città e grosse aree urbane. Senza il trasporto pubblico le aree urbane non riprendono».

Sicurezza, noleggio, 24 metri, filobus, Covid. I convegni di AUTOBUS ad IBE 2020

Prevenzione e sicurezza, noleggio bus senza conducente, il tanto atteso 24 metri, il futuro del filobus. E ancora: il trasporto in autobus e i marosi del Covid19. Il salone dell’autobus di Rimini (dal 14 al 16 ottobre alla Fiera IBE 2020 di Rimini) quest’anno punta sul lato convegnistico.

Non a caso è stato nominato, per la prima volta nella storia della fiera, un Comitato tecnico scientifico ad hoc con l’incarico di coordinare eventi e contenuti. Un organo guidato dal coordinatore della struttura tecnica di missione del MIT, il professor Giuseppe Catalano.

E la fitta scaletta di convegni vedrà la rivista AUTOBUS tra gli attori principali a IBE 2020. Tre appuntamenti organizzati (tra cui la sesta tappa 2020 del Mobility Innovation Tour, la prima in presenza…) e altri supportati.

Procediamo con ordine.

ibe 2020 autobus rimini fiera

Covid19, la prevenzione a bordo dell’autobus

Il 14 ottobre, primo giorno di fiera IBE 2020, alle 16.30, nello Spazio incontri della Fiera di Rimini va in scena l’appuntamento ‘Covid19, la prevenzione a bordo dell’autobus. Per ripartire in sicurezza’, organizzato dalla rivista AUTOBUS in collaborazione con l’ente fiera Italian Exhibition Group.

Gli impianti di climatizzazione sono soggetti all’aggressione di tutte le impurità dell’aria che all’interno dell’impianto trovano un ambiente ideale per potersi sviluppare. Per questo motivo l’impianto deve essere sanificato di continuo. Ma non solo. Le superfici interne dell’autobus devono essere trattate al meglio per sconfiggere virus e batteri. E l’autista? Per lui ci sono le paratie.

Ecco che cosa propone l’industria dell’autobus per preservare l’incolumità del passeggero e che cosa dice la scienza. Le tecnologie? Ci sono e sono valide, bisogna solo metterle in pratica.

Il convegno sarà aperto dall’ingegner Francesco Romagnoli, di Anav, con un intervento di inquadramento sul tema: ‘Norme e indirizzi. Quali i compiti e le procedure che un esercente deve seguire per igienizzare e prevenire il contagio a bordo dei mezzi pubblici’. A seguire, il direttore After Sales di EvoBus Italia Reinhold Unmuth e il responsabile manutenzione di Cap Prato Ivan Fiesoli. Quindi, spazio a Joaquin Piserra, amministratore delegato di Pureti Europe, fornitore di un sistema di sanificazione continua dell’autobus tramite fotocatalisi, e Vittorio Magnoni, del dealer italiano Cav. Vittorio Scipioni. Le conclusioni saranno affidate a Paolo Ciambelli, professore emerito di Chimica Industriale e Tecnologica all’università di Salerno.

Noleggio senza conducente e maxi bus

La rivista AUTOBUS organizza in collaborazione con IEG, in occasione di IBE 2020, l’International Bus Expo di Rimini, il convegno ‘Noleggio senza conducente e maxi bus. Opportunità da cogliere. Subito‘, in programma per il 15 ottobre, secondo giorno di fiera, a partire dalle 9.30 nell’area Village.

Cosa accomuna i due temi? Il fatto di rappresentare due tra le principali opportunità oggi a disposizione del mondo tpl, in grado di incarnare elementi di innovazione per il settore e, di conseguenza, cambiare il profilo del mercato.

Il convegno vedrà gli interventi introduttivi dell’avvocato Bruno Bitetti dello studio Massimo Malena e Associati e del professor Riccardo Genova dell’università di Genova, rispettivamente sui temi “Utilizzo del noleggio senza conducente per lo svolgimento dei servizi di TPL”, e “Quadro normativo di riferimento, genesi e opportunità: Maxi bus da 24 metri”. La tavola rotonda successiva vedrà i contributi di Michele Maldini, Direttore commerciale buses Evobus Italia; Marina Venturini, responsabile commerciale minibus Evobus Italia; Paolo Ghezzi, Service manager (CTO) presso BusItalia Sita Nord; Andrea Bottazzi, direttore manutenzione mezzi Tper; Paolo Robbiano, Responsabile manutenzione AMT Genova.

Il trasporto commerciale con bus ai tempi del Covid

Il trasporto commerciale con autobus ai tempi del Covid-19. Analisi e proposte per il rilancio del settore” è il titolo dell’appuntamento in programma giovedì 15 ottobre, secondo giorno di fiera, sempre alle 9.30 presso il salone dell’autobus di Rimini (International Bus Expo 2020).

Organizzato da Anav in collaborazione con la rivista AUTOBUS, il convegno ha l’obiettivo di fare il punto sull’impatto economico sui servizi commerciali di trasporto con autobus delle restrizioni imposte durante il periodo di lockdown ai fini della prevenzione e contenimento della diffusione dell’epidemia di Covid-19, sui loro perduranti riflessi e sulle prospettive a breve e medio termine per il settore nell’attuale fase di graduale apertura delle attività.

L’attenzione sarà focalizzata, inoltre, sull’analisi dell’efficacia delle misure generali e specifiche già varate dal Governo e Parlamento a sostegno delle imprese quale necessaria premessa per formulare proposte e offrire spunti riflessione utili per il rilancio del trasporto commerciale con autobus.

A un’introduzione a carico del presidente Anav Giuseppe Vinella farà seguito la presentazione, da parte dell’autore, il professor Paolo Beria del Politecnico di Milano, dello studio “Il trasporto commerciale con autobus ai tempi del Covid 19 – Analisi e proposte per il rilancio del settore”.

Seguirà tavola rotonda a cui parteciperanno Fulvio Bonavitacola della Conferenza unificata Stato – Regioni, Vincenzo Cinelli del Ministero delle infrastrutture e trasporti, Domenico D’Ercole della segreteria nazionale Filt – Cgil, Giuseppe Mele di Confindustria, il presidente del Comitato bus turistici Riccardo Verona, il presidente Anci Antonio Decaro.

Per il mondo dell’industria prenderanno parola l’amministratore delegato di Lazzerini Innocenzo Carbone, il direttore commerciale Evobus Italia Riccardo Cornetto e il suo omologo MAN David Siviero, il direttore commerciale South Europe di Iveco Bus Giorgio Zino.

Concluderà i lavori Salvatore Margiotta (Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti)

La nuova alba del filobus

Sempre giovedì 15 ottobre, alle 14, il filobus sale n cattedra nell’ambito della nuova data del Mobility Innovation Tour 2020. Titolo del convegno:  ‘La nuova alba del settore filoviario: risorse e progetti per le città di domani’.

In Italia città come Genova, La Spezia ed Ancona hanno ricevuto rispettivamente finanziamenti per, rispettivamente, 471 M€ (progetto “Assi di forza”), 38 M€ (“Potenziamento ed estensione del servizio”) e 7 M€ (“Ripristino anello filoviario”); sempre sulla medesima linea di finanziamento prevista dal MIT e relativa agli “interventi nel settore del Trasporto Rapido di Massa” sono in itinere le proposte da parte di Sanremo (rinnovo e adeguamento della Filovia dei Fiori) e Pescara (estensione sud-ovest con nuove linea 2 e linea 3). A queste iniziative si aggiungono i recenti ed importanti investimenti svolti a Milano, Bologna, Roma, Parma e Modena, la prossima entrata in esercizio del TRC di Rimini e dell’impianto di Verona, quest’ultimo caratterizzato da alcuni ritardi.

In Italia il settore raggiunge quote non trascurabili, dimostrando da sempre una buona vivacità: sono in esercizio in 14 città di medie e grandi dimensioni 36 linee per un’estensione totale di circa 300 km e sono in servizio 584 vetture da 12 e 18 metri, metà delle quali dovranno essere oggetto nei prossimi anni di rinnovamento o sostituzione.

2020-10-08T08:32:45+02:008 Ottobre 2020|Categorie: AUTOBUS NEWS, Uncategorized|
TRAVEL 874x90